Expo 2015 tra cibo e arte

exbo

Expo 2015 come opportunità straordinaria per il turismo, accanto all’agroalimentare e alle eccellenze del made in Italy, e in Emilia Bologna e Parma fanno la parte del leone, sono le città d’arte e cultura come Ferrara ad attirare tour operator e agenzie di viaggio. Ma che cosa si sta preparando a Ferrara e a Bologna per accogliere i visitatori amanti del cibo e dell’arte?

Fra i percorsi proposti un posto di rilievo spetta alle città d’arte: così sul web è possibile trovare Milano, Mantova, Ferrara
Beatrice, Isabella E Lucreziadominatrici incontrastate della loro epoca, in un tour che va alla scoperta delle Signorie del tempo: Sforza, Gonzaga, Estensi nel segno del mecenatismo delle corti italiane tra Quattro e Cinquecento, del collezionismo artistico e delle vicende storico-dinastiche di famiglie di potere, ma anche delle donne di corte, Beatrice, Isabella e Lucrezia, tutte figure femminili della famiglia d’Este, che collegarono a Ferrara, Milano, Mantova, Roma.expo

Un itinerario tutto dedicato alla cultura rinascimentale , che Ferrara potenzierà con una serie di eventi e mostre che puntano sull’ Ebraismo, il cicloturismo e la mostra su Boldini, De Pisis, Previati in Castello Estense. Sono queste, infatti, le tre priorità selezionate per Ferrara città d’arte da Comune, Provincia e Camera di Commercio. per catturare almeno una parte di turisti stranieri attesi a Milano fra i venti milioni di visitatori previsti. L’ebraismo sarà legato al cantiere del Meis museo che dovrebbe essere pronto nel 2016 mentre è stato scelto il cicloturismo perché il progetto Vento, la ciclabile Venezia-Torino che passa da Ferrara, è stato individuato dal Governo come uno dei progetti principali di Expo 2015.

A Bologna è il cibo al centro di iniziative importanti, non solo per gli aspetti gastronomici, ma anche per la profonda attenzione dedicata all’alimentazione collegata a tem: sociali, ambientali, scientifici, economici, didattici, culturali e ludici. E’ nato così il progetto City Of Food che coordinerà tutte le iniziative sul cibo e sarà un vero e proprio collettore di tutte le ricerche, gli spazi, le esperienze, gli eventi scientifico-culturali-commerciali legati ai temi dell’alimentazione che avvengono nell’area metropolitana di Bologna. I partner pubblici e privati che sceglieranno di aderire all’iniziativa concorreranno alla promozione a livello internazionale di Bologna come città del cibo. Il progetto, coordinato dai partner di EXBO, vuole favorire la sinergia indispensabile a rafforzare gli obiettivi di marketing territoriale, anche in prospettiva di lanciare Bologna città del cibo oltre l’appuntamento con l’Expo nel 2015. 

[flv image=”https://www.telestense.it/img-video/expo.jpeg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/xx-expo-di-ieri-rifatto_20140515190152.mp4[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *