Expo, ecco i giorni di Ferrara e le sue meraviglie

09 paron expo

Il territorio di Ferrara arriva ad Expo e lo fa attraverso un bando a cui ha preso parte l’amministrazione provinciale con lo scopo di portare le bellezze di Ferrara all’esposizione universale in corso a Milano.

La Provincia ha svolto un lavoro di raccordo istituzionale per la condivisione di un programma di animazione degli spazi riservati al sistema Ferrara. Mercoledì 19, giovedì 20 e venerdì 21 agosto, sono i tre giorni riservati al territorio estense, durante i quali Ferrara racconterà il meglio di sé nella Piazzetta che la Regione Emilia-Romagna ha voluto per promuovere le proprie eccellenze.

Il 19 è il turno di “Sfoglina per un giorno” a cura del Comune di Bondeno, con la presenza esclusiva di Simone Finetti di Masterchef, cui seguirà il Comune di Cento che metterà in vetrina i propri gioielli: da Guercino al marchio Lamborghini, ai maestri cartapestai del celebre Carnevale. La bicicletta, poi, sarà il filo conduttore in un video realizzato per l’occasione.

Il giorno seguente, il 20 agosto, sempre nella Piazzetta sarà la volta del Ferrara Buskers Festival e del Bundan Celtic Festival. Venerdì 21 agosto, infine, sarà in vetrina il Festival della rivista “Internazionale”, con la presenza della direttrice scientifica dell’evento, Luisa Ciffolilli.

Di seguito si parlerà delle qualità dell’aglio di Voghiera, a cura dell’omonimo Consorzio Produttori, e poi un tuffo nella storia estense con il Palio di Ferrara e il Carnevale rinascimentale (a cura dell’Ente Palio di Ferrara). Le tre giornate saranno unite tra loro con iniziative e momenti dedicati ai prodotti della terra e della tavola ferrarese, ossia le 17 perle che hanno avuto i prestigiosi riconoscimenti di qualità Igp e Dop, con performance a cura di Prestige Eventi e di MLB Home Gallery.

Un’ulteriore focus su Ferrara a Expo 2015 ci sarà anche il 3 e 4 settembre con l’iniziativa in programma dal titolo “Il Delta del Po: un tesoro da svelare al mondo – cibo, natura, arte e cultura. Man and Biosphere Unesco”, a cura di Delta 2000 in collaborazione con il Parco del Delta del Po.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *