Fallimento Spal: gli avvocati spiegano

Il Giudice del Trbunale di Ferrara Stefano Giusberti ha rinviato la decisione definitiva sul fallimento della Spal al 20 giugno. Scelta giunta dopo che Cesare Butelli ha soddisfatto molti creditori ed ha presentato il contratto di cessione del fotovoltaico alla finanziaria Il Gioiello, che garantirà, entro il 15 giugno, circa 500.000 euro, che saranno utilizzati per chiudere con Top Secret, Ica, Avv. Grassani e ASICS. Al 28 giugno sarebbero garantiti altri 900.000 euro, da utilizzare per gli stipendi dei tesserati, al fine di poter iscrivere la squadra al prossimo campionato,che, comunque vadano le cose, vedrà i biancoazzurri partire, per la terza stagione consecutiva, con una penalizzazione in classifica, che andrà dai 2 ai 4 punti. Butelli disporrà inoltre di una fidejussione di 1.800.000 euro, sempre assicurata dal Gioiello, che potrà essere incassata dopo il 30 giugno 2013, oppure ceduta, a cifre da concordare, in precedenza. Ora si tratterà di verificare se, entro il 15 giugno prossimo, Arslab troverà un accordo per l’acquisto della società, all’interno della quale resterà Cesare Butelli, come si è chiaramente intuito, anche dalle parole dell’Avv. Poldaretti, che in tribunale rappresentava sia il presidente della Spal, che Il Gioiello, ovvero venditore e acquirente del credito assicurato dalla produzione di energia del parco fotovoltaico.

[flv]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120516_20.flv[/flv]

2 pensieri riguardo “Fallimento Spal: gli avvocati spiegano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *