Donna uccisa a Bondeno, fermato il convivente

Per l’omicidio di Rossella Placati, 50enne trovata morta ieri mattina a Bondeno, è stato fermato nella notte il compagno convivente della donna, Doriano Saveri, bolognese di 45 anni.

Il provvedimento, emesso dal pm Stefano Longhi, è stato eseguito alle quattro del mattino di martedì nel Comando provinciale dei Carabinieri.

L’uomo, artigiano edile, separato, viveva con la vittima, operaia in un’azienda del biomedicale. L’indagato avrebbe fornito al pm, interrogato, una versione dei fatti “contraddittoria e lacunosa”, cui si contrappongono gravi indizi a suo carico. E’ stato portato in carcere e le indagini proseguono.

 

-AGGIORNAMENTO LUNEDì 22 FEBBRAIO ORE 21.30-

E’ deceduta probabilmente a causa di un oggetto contundente che le ha fracassato la testa: la vittima Rossella Placati, 50enne che lavorava in un’azienda di Mirandola nel modenese, trovata morta questa mattina nella sua casa a Borgo S.Giovanni di Bondeno.

La donna, madre di due figli, era divorziata ed aveva un compagno che, in queste ore, è sottoposto ad interrogatorio da parte dei carabinieri che stanno conducendo le indagini. Si tratta di un 45enne, bolognese, artigiano edìle, anche lui separato, convivente della donna nella casa dove è avvenuto il grave fatto di sangue. L’uomo, alla presenza di un difensore, è interrogato dal PM di turno Stefano Longhi.

carabinieri omicidio BONDENOAncora poco chiara la dinamica. Nell’abitazione non ci sono segni di effrazione e si sta cercando l’arma del delitto, usato per colpire la vittima alla testa.

E’ stato lo stesso convivente a presentarsi intorno alle 8.45 alla stazione dei carabinieri di Bondeno riferendo di averla trovata esanime, nel bagno dell’appartamento nel quale conviveva.

Alcuni elementi nel racconto, che il compagno della donna avrebbe dato agli inquirenti, però non tornerebbero. L’uomo avrebbe detto di essere andato via ieri sera dopo un litigio, di essere tornato questa mattina e di aver trovato la donna riversa nel bagno.

Le indagini sono seguite dai carabinieri del reparto operativo di Ferrara, insieme ai colleghi della compagnia di Cento.

“Incredulo, un grave lutto per la nostra comunità un evento che tocca profondamente la sensibilità di noi tutti” ha detto il sindaco di Bondeno, Simone Saletti. “Attendiamo di capire esattamente la dinamica. Siamo vicini ai figli e alla sorelle della vittima, una delle quali conosciuto e stimata in paese per essere un’attiva volontaria de un’associazione in difesa degli animali” ha concluso il primo cittadino di Bondeno.

 

-AGGIORNAMENTO LUNEDì 22 FEBBRAIO ORE 11.30-

A Bondeno, in queste ore, è accaduto un gravissimo fatto di sangue che vede vittima una donna di 48 anni, Rossella Placati, separata con due figli. Il compagno è sotto interrogatorio da parte del pm Stefano Longhi.

Sul posto, a Borgo San Giovanni, sono intervenuti i carabinieri e la polizia locale di Bondeno per accertare i fatti. Chiusa dagli investigatori la circolazione nel borgo, questa mattina, per non inquinare le prove: l’ipotesi su cui si sta lavorando è quella dell’omicidio. Il ritrovamento del corpo sarebbe avvenuto questa mattina all’alba nella casa della vittima.

La donna, trovata con la testa fracassata, presumibilmente è stata colpita con un oggetto contundente.

Sono in corso rilievi da parte dei carabinieri nell’appartamento e indagini, con il pm di turno che sta sentendo alcune persone. L’ipotesi è di un omicidio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *