Femminicidio: fiaccolata Cgil a Copparo, giovedì 29 agosto, ore 20.45

Archivio

Apprendiamo dell’efferato femminicidio commesso a Copparo ai danni di una giovane donna, Cinzia. Ancora una volta una morte violenta, apparentemente improvvisa, apparentemente inaspettata. Ancora una volta la mano assassina di un uomo, Valerio Cervellati. Quante volte dovremmo dire “ancora una volta”?

Un efferato femminicidio compiuto “per troppo amore”, per gelosia! La gelosia è un sentimento che si traduce in possesso. Se il possesso è per un oggetto scatta una forma di protezione, ma se è verso una persona, una donna, tutto vacilla e si trasforma in distruzione. Noi viviamo in una provincia e in una regione in cui azioni di contrasto alla violenza sono continue, compiute da diverse e note associazioni, a partire dall’UDI, che dalla presentazione della proposta di legge nel 1980 non ha smesso un attimo di lavorare creando una rete di sostegno e protezione. Il nostro senso di sconfitta è enorme, ma non ci ferma. Continueremo il nostro impegno nell’affermare la libertà e il rispetto di tutte le donne. Ecco perchè il nostro profondo pensiero per ora va a Cinzia che non c’è più e ai suoi congiunti improvvisamente travolti dalla perdita di una giovane figlia.

Per questo convintamente aderiamo alla fiaccolata contro il femminicidio indetta dalla CGIL a Copparo giovedì 29 agosto alle 20:45 nella piazza antistante il Municipio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *