Litiga con un famigliare e lo accoltella

coltello barco
Questa mattina davanti ad un asilo adiacente piazzale Savonuzzi , a Pontelagoscuro, è avvenuto un accoltellamento e ancora una volta al centro di questa vicenda ci sarebbe una violenza nei confronti di una donna.

Un astio che covava da sempre nei confronti della vittima. Vittima perché da tempo in casa ospitava la moglie che, secondo gli inquirenti era fuggita da un uomo che la maltrattava. Così questa mattina Alì Nazakat, 34 anni, pachistano ma da tempo residente in città ha deciso di affrontare davanti all’asilo del nipote, la scuola Guido Rossa di via Padova, il cognato di 37 anni. Un diverbio animato che poi è sfociato in un accoltellamento all’addome prima e in alcune martellato poi al capo.

Una furia consumata in pochi secondi davanti agli occhi delle insegnanti che hanno chiamato immediatamente i soccorsi. Giunti sul posto la vittima era a terra sanguinante. Finirà in ospedale a Cona. E’ ancora in prognosi riservata ma non è in pericolo di vita. Alì Nazakat invece ora è in carcere dopo un lungo interrogatorio con gli inquirenti, gli uomini della sqadra mobile di Andrea Crucianelli che da questa mattina hanno cercato di capire le ragioni del gesto. La moglie di Nazakat infatti aveva lasciato casa e ora era ospite della sorella, la moglie della vittima.

Un affronto probabilmente per Nazakat, aggravato dal fatto che a proteggere la moglie era un altro uomo, suo cognato. Nel tardo pomeriggio il commissario Crucianelli ha poi fornito ulteriori particolari sul movente.

%CODE%

Un pensiero su “Litiga con un famigliare e lo accoltella

  • 08/10/2013 in 13:51
    Permalink

    Piazzale Savonuzzi a Pontelagoscuro???
    Ma controllate prima di scrivere?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *