Ferite due bambine per il cedimento di una finestra: paura all’istituto Biagio Rossetti

Paura questa mattina alla scuola Biagio Rossetti, dove in seguito alla caduta dell’anta di una finestra, due bambine sono rimaste lievemente ferite e sono state portate al pronto soccorso, dove sono state riscontrate alcune contusioni alle mani.

Il Comune di Ferrara ha diramato il seguente comunicato, per spiegare l’accaduto ed anticipare le verifiche che saranno effettuate.

Questa mattina l’ufficio Interventi Straordinari del Servizio Edilizia è stato contattato dal Dirigente della scuola Biagio Rossetti il quale ha segnalato la caduta dell’anta di una finestra.

Il servizio comunale, assieme all’Assessore Cristina Corazzari e all’impresa incaricata della manutenzione degli infissi delle scuole, è immediatamente intervenuto per verificare la situazione e la causa dell’accaduto: verosimilmente un malfunzionamento della maniglia, unito ad un possibile difetto di fabbrica del dispositivo di ancoraggio dell’anta in sommità (è l’anta che si apre anche con meccanismo a ribalta). Nel pomeriggio sarà effettuato un ulteriore sopralluogo dall’impresa che nel 2016 ha montato i serramenti.

L’Amministrazione ha chiesto all’impresa installatrice di provvedere al più presto ad una verifica sulla sicurezza di tutti i serramenti della scuola, in modo da poter riprendere regolarmente l’attività didattica nella giornata di lunedi 4 marzo p.v.

In ogni caso, fintanto che non si sarà provveduto all’accertamento della situazione, nel rispetto della tranquillità della comunità scolastica, la scuola rimarrà chiusa.

Due alunne, per la caduta dell’anta, si sono leggermente infortunate e sono state portate subito al Pronto Soccorso.

Il Sindaco Tagliani e l’Assessore Corazzari hanno contattato immediatamente le famiglie: entrambe le bambine, già dimesse, hanno portato contusioni ad una mano, per una delle alunne è stata prevista una prognosi di sette giorni.

One thought on “Ferite due bambine per il cedimento di una finestra: paura all’istituto Biagio Rossetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *