Elezioni sindaco Ferrara, centro-destra: prove ufficiali di alleanza sul programma

alan fabbri
Alan Fabbri, capogruppo lega Nord E-R

Primo incontro ufficiale, ieri pomeriggio, per la destra ferrarese che ha fatto il primo importante passo verso le elezioni del prossimo maggio a Ferrara, quando i ferraresi saranno chiamati a votare per il sindaco. Ancora non c’è il candidato ma ci sono novità interessanti.

“Un’alternativa di Governo per Ferrara dopo 70 anni”.

Questa la frase che accomuna il comitato che si è incontrato lunedì pomeriggio e che ha visto, attorno allo stesso tavolo nella sede comunale della “Lega”, Alan Fabbri e il segretario Nicola Lodi, il noto critico d’arte e politico Vittorio Sgarbi per la sua lista “Rinascimento”, Matteo Fornasini e Gabriella Garda per “Forza Italia”, Mauro Malaguti, Alberto Balboni e Alessandro Balboni per “Fratelli d’Italia”.

Il centro-destra ferrarese ha così iniziato ufficialmente a mettere giù le basi per la stesura del programma elettorale.

Andrea Maggi

Ancora manca l’ufficialità sul nome e cognome del candidato sindaco, probabilmente la prossima settimana se ne saprà di più, ma intanto sono state messe giù le basi per il progetto politico che, riporta la nota inviata alle redazioni, animato da una forte volontà di cambiare il governo della città.

Presente all’incontro in via Ripagrande anche Andrea Maggi, che collabora per la comunicazione dell’Università di Ferrara.

Maggi fa parte della costituenda “Ferrara Cambia”, una lista civica di ispirazione moderata, che si dice libera da logiche partitiche del passato e sarebbe formata da un gruppo di indipendenti di diversa appartenenza, provenienti dal mondo civile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *