Ferrara al “Salone Mondiale del Turismo di Verona” dal 15 al 17 settembre

Ferrara sarà presente, dal 15 al 17 settembre, al Salone mondiale del turismo di Verona (World Tourism Event – WTE). Il Comune ha infatti riservato uno stand negli spazi della Fiera scaligera in cui presenterà la città, il Rinascimento ferrarese e il Delta del Po, come capofila e coordinatore del sito Unesco. Sono già previsti allestimenti di spazi specifici da parte di delegazioni di diversi Paesi.

Nello stesso contesto hanno scelto di esserci anche molti marchi globali del lusso, della moda, dell’accoglienza turistica di alta gamma, operatori turistici internazionali. Il Comune di Ferrara proporrà filmati di presentazione e il personale, comunale e dell’Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica, illustrerà peculiarità territoriali, patrimonio Unesco, da Ferrara al mare, eventi, prodotti territoriali.

Uno schermo proietterà immagini della città, dei luoghi della cultura, scenari naturalistici, le mostre, gli spettacoli teatrali, le iniziative realizzate e in programma. Lo stand di Ferrara sarà anche ricco di brochure e materiale promozionale a disposizione del pubblico. L’organizzazione ha inoltre dedicato a Ferrara una scheda, già da giorni in home page del sito del salone (https://www.wtevent.it/it/blog/ferrara-citta-del-rinascimento-e-il-suo-delta-del-po-punta-sul-patrimonio-mondiale-per-la-promozione-del-territorio/). L’inaugurazione del salone internazionale – alla presenza delle autorità – è in programma alle 11 del 15 settembre.

Nello stesso giorno, alle 17,35 alla Gran Guardia di piazza Bra, nel cuore della città scaligera, l’assessore Marco Gulinelli – delegato ai siti Unesco, terrà una conferenza su “Il patrimonio Unesco di Ferrara, meraviglioso scrigno di bellezza, cultura e turismo”. L’intervento sarà racchiuso nel palinsesto scientifico del WTE. Ci sarà anche la presidente dell’ente parco Delta del Po Aida Morelli.

Il 2022 è un anno speciale per il settore perché ricorre il 50esimo anniversario della Convenzione per la protezione del Patrimonio Mondiale. “Sarà un’imperdibile occasione – dicono dall’organizzazione – di riflessione e confronto, a livello mondiale, sul ruolo del brand Unesco, per la promozione e la conservazione di territori e tradizioni, sulla tutela del patrimonio culturale e naturale Unesco, sulla sua valorizzazione e, in generale, sul turismo responsabile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.