Ferrara, al via la riqualificazione di piazza della Repubblica e della sua fontana

Saranno consegnati dal Comune di Ferrara alla ditta esecutrice il prossimo martedì 3 novembre i lavori per la ristrutturazione della fontana di piazza della Repubblica e la riqualificazione della piazza stessa.

“È stato uno dei miei primi obiettivi sin dal giorno dell’insediamento – spiega l’assessore comunale ai Lavori pubblici Andrea Maggi -, non solo ripristinare la fontana, ma riqualificare anche tutte le aree della piazza che, pur essendo all’ombra del Castello Estense, è stata abbandonata in condizioni di degrado. Oltre alla riconversione di ciò che oggi tristemente appare come un’enorme aiuola sopraelevata, verranno sistemate la pavimentazione in cubetti di porfido e le sedute che si trovano sul perimetro della piazza, la cui struttura muraria, assieme alle altre presenti, sarà recuperata attraverso interventi di stuccatura e di cuci-scuci. I lavori più ingenti riguarderanno gli impianti elettrici ed idraulici: questi ultimi saranno realizzati ex novo dal momento che quelli esistenti, dopo tanti anni, non sono più recuperabili”.

Saranno inoltre sistemate le aree verdi, integrando la siepe che circonda la piazza e inserendo cespugli bassi per dissuadere il calpestio delle stesse aree verdi.

“Con questo lavoro promesso – prosegue Maggi – restituiamo, quindi, a Ferrara quello che è un ‘luogo del cuore’ per tanti cittadini, ridonando decoro a una piazza che, nonostante la sua posizione centrale, ha avuto un lento e triste degrado nel corso degli ultimi anni. Colgo l’occasione per ringraziare anche i commercianti che con le loro attività hanno contribuito a rivitalizzare questo sito. Rispetto alle intenzioni originarie, abbiamo tra l’altro deciso, d’intesa con gli esercenti della piazza, di iniziare i lavori in autunno per favorire le attività di ristorazione con distese di tavoli. In tal modo hanno potuto utilizzare gli spazi all’aperto per tutta l’estate, conferendo alla piazza un’atmosfera intima e particolare”.

La data di inizio dei lavori è stata infatti concordata dal Comune con gli esercenti dell’area durante un incontro, organizzato con Ascom Ferrara, all’inizio del mese di ottobre, allo scopo di illustrare il progetto ed accogliere anche eventuali suggerimenti

L’opera, della durata di circa 45 giorni, comporterà il ripristino, in accordo con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, dell’originaria funzione della vasca centrale a fontana ornamentale, dotandola di getti d’acqua ‘a cupola’ ed illuminazione a led. L’appalto, dell’importo complessivo di 150mila euro, è stato aggiudicato alle imprese ferraresi Moretti srl, per quanto riguarda la parte edile, e Termoidraulica Bolognesi snc, per quanto riguarda la parte impiantistica, sotto la Direzione Lavori del geom. Nicola Armari, che ne è anche progettista, e vede come Coordinatore del Progetto l’arch. Angela Ghiglione e come Responsabile unico del procedimento l’ing. Luca Capozzi del Settore Opere Pubbliche e Patrimonio del Comune di Ferrara.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *