Ferrara, altra condanna per ‘Igor il russo’: 20 anni per le rapine del 2015

Il tribunale di Ferrara ha condannato a 20 anni Norbert Feher, alias ‘Igor il russo’, per le rapine commesse nel Ferrarese l’estate del 2015, prima della scia di sangue e gli omicidi di due anni dopo. Il serbo, attualmente detenuto in Spagna dall’arresto a dicembre 2017, è stato infatti condannato all’ergastolo in Italia, sentenza confermata in appello, per aver assassinato il barista di Budrio Davide Fabbri e il volontario di Portomaggiore Valerio Verri.

In Spagna, dove venne arrestato dopo otto mesi di latitanza, è detenuto per altri tre omicidi e due tentati omicidi. I fatti per cui era a giudizio a Ferrara sono avvenuti nell’estate 2015 quando con la sua banda (composta da Ivan Pajdek e Patrick Ruszo) seminò il terrore in tutto il Ferrarese.

Le rapine di cui era accusato risalgono al 26 luglio a Villanova di Denore, al 31 luglio a Mesola nella casa di una 90enne rimasta legata e imbavagliata nel letto per 48 ore, e il 5 agosto a Coronella nei confronti di padre e figlia, sequestrati in casa per cinque ore e rapinati

(www.ansa.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *