Ferrara, anziana deceduta in casa. Il figlio si autoaccusa dell’omicidio, indagini in corso

E’ stata una chiamata, arrivata questa mattina al numero di emergenza 112 dei Carabinieri di Ferrara, per una richiesta d’intervento da parte di uno psichiatra ferrarese, a far scattare l’allarme in Via Ghiara a Ferrara. Nella chiamata, lo psichiatra, ha dichiarato di aver ricevuto un messaggio, da un utente a lui sconosciuto, nel quale veniva informato della morte di una donna in via Ghiara, a Ferrara, probabilmente causata dal figlio.

La centrale Operativa ha inviato immediatamente sul posto una gazzella del Nucleo Operativo e Radiomobile mentre verificava l’utenza, da cui il messaggio era pervenuto, che risultava effettivamente riconducibile ad un uomo residente all’indirizzo indicato.

Sul posto i militari hanno trovato i tre figli della vittima (due uomini ed una donna) di età compresa tra i 45 e i 55 anni, tutti conviventi con l’anziana madre.

Nella camera, distesa sul letto, c’era il cadavere della 75enne, pensionata. Gli ambienti della casa non presentavano segni di colluttazione o confusione, né tantomeno sul corpo della donna venivano apprezzate lesioni o tracce evidenti di azioni violente.

Oltre al personale del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Ferrara, sul posto anche gli uomini della sezione rilievi del Reparto Operativo per il sopralluogo ed i repertamenti del caso, esperiti in presenza del medico legale, inviato presso l’abitazione del PM di turno Dr.ssa Volta.

I primi accertamenti dell’anatomopatologo, espressi con assoluta riserva, confermerebbero la presenza di lievi tracce riconducibile ad un possibile decesso per soffocamento, non escludendo tuttavia le cause naturali dell’accadimento.

Sulla base degli elementi raccolti il Pubblico Ministero sta procedendo in questo momento all’interrogatorio del figlio della defunta, presso il Comando Provinciale dei Carabinieri di Ferrara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *