FERRARA BASEBALL: il bilancio di metà stagione

Andamento positivo per le giovanili, anche se l’Under 12 perde a Castenaso

Positivo, a metà del tragitto, il percorso delle squadre giovanili del Ferrara Baseball in questa nuova stagione agonistica. I giovanissimi stanno disputando un campionato in cui, all’evidente crescita fisica e tecnica dei singoli, si affianca pure il conforto dei risultati in campo. L’Under 12 conferma in buona parte le ipotesi della vigilia; la squadra di Abetini ha vinto la metà degli incontri disputati, perdendone almeno un paio per episodi più che per demerito. In molte occasioni l’organico ha mostrato un bel baseball specialmente in attacco, lo scorso anno tallone d’Achille del duca; e alle individualità più spiccate come Buriani, in attesa di fumata bianca per una attesissima convocazione in Nazionale, si stanno integrando i più giovani, molti provenienti dalla categoria Esordienti. Proprio gli Esordienti continuano a ribadire i propri progressi. Certezze dalla formazione allenata da Carlotti e Manzoni, che ha strappato applausi anche a Modena nell’ultimo confronto coi pari età. Sorprese positive anche dai Raptors: nonostante abbiano iniziato a giocare quest’anno, i sauri hanno già vinto diversi incontri, l’ultimo contro Minerbio coi complimenti di Emmanuel Herrera, storico primo allenatore del vivaio biancorosso.

Questo è il baseball: lo sport dove “non è mai finita finché non è finita”, ne fa le spese l’Under 12 del Ferrara Baseball, sconfitta nell’ottavo turno di campionato dal tenace Castenaso, al termine di quel che rimarrà probabilmente il migliore incontro della stagione biancorossa. Il Duca, nonostante difficoltà numeriche e tattiche, va al comando e ci resta per tre inning, poi sbanda e si fa sorpassare, ancora rimonta e impatta, ed infine subisce il punto fatale all’ultima volata. “Non ho niente da recriminare”, commenta il Manager Abetini, “Oggi abbiamo visto una bellissima partita: onore ai vincitori, ma ci tengo a ringraziare i nostri per aver dato davvero l’anima; la vittoria non è tutto, farei la firma per vederne altre cento, di partite così”. Ferrara parte con Buriani sul monte, e il ragazzo conferma il proprio momento d’oro: in tre riprese mette a segno sette strikeout, senza subire neppure un punto. Ne fanno due i suoi compagni Saletti e Cavallo, poi anche gli avversari regolano le misure; nel terzo Ferrara spreca qualcosa di troppo sulle basi, e nel quarto si apre la falla: una bella valida a basi piene regala il sorpasso ai biancoblù, che prendono il largo (2-4) complici alcuni lanci pazzi del rilievo Cavallo. Il sudamericano suona la riscossa nel turno di attacco successivo, portando a casa con un bel doppio Buriani e Saletti (4-4). Castenaso torna in vantaggio all’ultimo attacco, solamente di un punto; fantastica nella circostanza la prova del closer Hallberg: due strikeout per l’americano, seguiti da una assistenza batticuore di Abetini in prima base. Ferrara affronta l’ultimo turno di battuta tentando il tutto per tutto, ma il colpo utile purtroppo non arriva. Onore alla difesa estense, che in due distinte occasioni chiude le porte all’assalto altrui: da incorniciare il terzo out del quinto inning, realizzato da Squarzanti con una spettacolare presa al volo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *