Ferrara Baseball: inizio in salita per le giovanili

Tanto lavoro per gli allenatori, ma regna fiducia e ottimismo

Nessun dubbio sulla quantità e qualità della lunga preparazione invernale, ma i primi riscontri dal campo dicono che il Ferrara Baseball Softball Club dovrà aspettare ancora per fare festa. Le giovanili rientrano alla base con un pugno di mosche dopo la seconda giornata di campionato, prima in assoluto per Esordienti ed Allievi che avevano iniziato il cammino con un turno di riposo. I pulcini pagano dazio contro una squadra navigata come Modena, che si aggiudica il doppio confronto. Secondo il Manager Carlotti, ad alcune buone cose si sono alternate distrazioni difensive, del resto fisiologiche in un gruppo così nuovo; si trattava del debutto per tantissimi giocatori classe 2010 e 2011: l’ultima covata del vivaio biancorosso, e come tale il gruppo che merita più rispetto e più pazienza. La squadra Ragazzi, in numero legale perché decimata da un’infermeria inaspettatamente affollata, resiste stoicamente per metà gara nella lontana trasferta a Pianoro: il break avversario arriva al terzo inning, quando le mazze ospiti smettono di picchiare e i lanciatori ducali accusano la stanchezza. 15-5 il risultato finale, forse perfino troppo largo per chi la porta a casa. Il tecnico Abetini ammette “Non siamo riusciti a battere con continuità”, pur difendendo la prova di carattere di tutto il gruppo, da rivedere a ranghi completi. Domenica di passione anche per gli Allievi, sconfitti dagli Atletics Bologna 17-4. Ancora troppo lontana la condizione partita ottimale, soprattutto sotto il profilo psicologico: le migliori mazze di casa – garantite in allenamento – in gara non vanno oltre il diamante, e troppe volte finiscono il turno al piatto. Troppe incertezze anche in difesa, col castello che imbarca nella fase centrale dell’assedio, senza riuscire a proteggere i pur volenterosi pitchers (tre strikeout per Stignani, altrettanti da Zanatta, alla prima partita in questa categoria). Discreta prova per Zaina, Tamoni e Lavezzi alternati su più ruoli in diamante, e highlight per Alice Ventura protagonista di una splendida eliminazione al volo nel quinto inning. “Il gruppo sta crescendo”, assicurano gli allenatori, “Ma c’è ancora da lavorare, soprattutto sul piano mentale. In questo momento l’ansia da prestazione è forse il nostro principale problema”. Prossimo turno dopo Pasqua: giochiamo contro il Castenaso che gli Esordienti ospitano in casa, mentre i Ragazzi affrontano in trasferta, Allievi di nuovo in casa contro Ozzano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *