FERRARA BASEBALL: ultimi verdetti in vista

A chiudere una stagione condizionata da tante difficoltà

Domenica 18 ottobre il diamante stabilirà gli ultimi verdetti dei campionati di baseball 2020. L’anomala stagione, funestata prima dalla pandemia e poi da imprevisti meteorologici, ha già assegnato il titolo nazionale senior (il terzo consecutivo) ai bolognesi della Fortitudo, laureando campionesse nel softball le atlete del Bollate dopo quindici anni di attesa. Restano da scrivere solo i responsi delle categorie giovanili; all’ambita fase finale prenderanno parte anche tante atlete ed atleti del Ferrara Baseball Softball Club che, grazie alla formula del tesseramento ed alla collaborazione tra le società, hanno potuto disputare doppio campionato. “Fino a quattordici anni le ragazze possono giocare sia a baseball che a softball”, spiega il Presidente biancorosso Squarzanti, “Inoltre i ragazzi più giovani possono giocare in rappresentative di età più avanzata se si dimostrano all’altezza”. Per Agnese Abetini e Agnese Squarzanti, categoria Under 15, il sogno si è purtroppo interrotto in semifinale: nel concentramento di Rovigo le ragazze – in forza ai colori di casa – sono state fermate dalle pari età di Collecchio; a nulla è valsa la rivincita contro Caronno, a sua volta sconfitta dalle parmensi: saranno queste a disputare la finalissima. Un anno comunque da ricordare per le ferraresi, spesso titolari e più volte decisive in stagione regolare. A “vendicare” le sorelle maggiori ci ha pensato prontamente un’altra rodigina di adozione: Maia Villani, categoria Under 12, alla sua prima stagione su un campo di softball. Villani e compagne accedono alla finale dopo aver sconfitto le temibili avversarie di Ronchi dei Legionari e Forlì; tra le protagoniste nel secondo incontro, con due out, due strike a carico e le basi piene, Maia impatta la valida che porta a casa due punti sbloccando il risultato in un momento particolarmente incerto della contesa.
Ancora una conferma per Dario Buriani, già campione europeo nel 2018; il lanciatore ferrarese ha disputato un ottimo campionato tra le fila della Bizantina, squadra nata dalla collaborazione tra Ravenna e Godo. “Fiamma” e compagni (tra cui alcuni altri ex ducali, come lo shortstop Siciliano) hanno sbaragliato in semifinale il Senago e il Cupramontana; A dividere i romagnoli dal titolo nazionale restano San Bonifacio, Lions Nettuno e Castellamonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *