A Ferrara i Campionati di Ginnastica Ritmica

Titoli in palio sabato e domenica al Palasport, organizzazione affidata alla ASD Ginnastica Estense Putinati

Il 16 e 17 marzo il Palasport di Ferrara ospiterà la gara finale del Campionato Nazionale di ginnastica ritmica. Sabato 16 marzo sarà assegnato il titolo italiano di serie A1 e A2, al termine di un pomeriggio di gare in cui si esibiranno alcune delle migliori atlete del panorama nazionale e internazionale. La quarta e ultima prova del Campionato Italiano, organizzata dalla Asd Ginnastica Estense Putinati con il patrocinio del Comune di Ferrara, si aprirà alle 15.50 con la presentazione delle società di serie A2; dalle 16.00 si aprirà la competizione che vedrà tutte le dodici squadre mettersi alla prova in un programma completo di esercizi tra fune, cerchio, palla, clavette, nastro con la somma delle singole esibizioni che permetterà di definire la classifica finale. Stessa modalità per la serie A1, che prenderà il via alle 19,15 con la presentazione delle società, inizio competizione alle 19,30, conclusione e premiazione della vincitrice della serie A1 prevista intorno alle 21.30.

Il fine settimana della ritmica continuerà anche il giorno successivo: domenica 17 marzo, infatti, è in programma la finale del campionato di serie B con dodici formazioni che scenderanno in pedana tra le 09.50 e le 12.45.

La città Ferrara, dunque, dopo aver già ospitato per otto edizioni consecutive il Galà della Squadra Nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica, si appresta ad ospitare un altro evento di grande prestigio che vedrà gareggiare sulla pedana della città estense le migliori squadre della ginnastica ritmica italiana. A fare gli onori di casa sarà ovviamente la società Asd Ginnastica Estense “O. Putinati”; il presidente Livia Ghetti e tutto lo staff tecnico è al lavoro per offrire come al solito uno spettacolo unico, per un fine settimana di grande sport che porterà in città tantissimi visitatori tra atleti, accompagnatori, familiari e semplici appassionati che, con l’occasione, avranno anche la possibilità di visitare la città di Ferrara, Città Patrimonio dell’Umanità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *