Ferrara che cambia: 18 milioni di euro per Darsena, ex Mof e Mura

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

18 milioni di euro per riqualificare l’area urbana di Ferrara tra Darsena, ex Mof e Mura: è questa la somma che il governo nazionale ha messo a disposizione di Ferrara per portare a termine un importante progetto di rigenerazione urbana.

Il Governo, attraverso fondi del CIPE (Comitato Interministeriale della Programmazione Economica), ha deciso di finanziare i progetti di riqualificazione delle periferie di diverse città capoluogo, e tra questi c’è quello proposto dalla Amministrazione comunale di Ferrara che riguarda un quartiere bellissimo e delicato della città.

Il processo che ha portato all’assegnazione dei 18 milioni di euro da parte del governo lo riassume l’assessore all’urbanistica del comune di Ferrara: Roberta Fusari: “Abbiamo deciso di partecipare al bando per la riqualificazione delle periferie indetto dal governo, che prevedeva una dotazione di 500 milioni di euro.

darsenaIn realtà, i comuni hanno presentato richieste di finanziamento per progetti fino a due maliardi complessivi, che il capo del governo ha deciso di finanziare interamente”.

“Il progetto di Ferrara, prosegue l’assessore, prevede la realizzazione di infrastrutture e la riqualificazione degli spazi urbani nell’area della città che sta tra la Darsena di San Paolo, l’ex Mof, il Museo dell’ebraismo e della Shoah, la zona dello stadio”. Il progetto, che deriva da un precedente piano risalente al 2011, non è ancora arrivato alla fase di dettaglio: la progettazione definitiva sarà realizzata quando verrà ufficializzata l’erogazione dei fondi, cosa che dovrebbe avvenire in concomitanza con la legge di bilancio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.