Ferrara Fiere ha riaperto in presenza dopo tanto tempo

Momenti di normalità a Ferrara Fiere che ha riaperto in presenza dopo tantissimi mesi, accogliendo – ieri e oggi – la Fiera Nazionale del Softair.

Alcuni atleti della competizione nazionale45 gli espositori da tutta Italia, per un settore che conta seimila club regolarmente iscritti e decine di migliaia di appassionati.

Quella del Softair è un’attività sportiva ludico ricreativa, basata sulla simulazione più o meno fedele di vere azioni militari, senza tuttavia essere violenta.

Si utilizzano delle riproduzioni più o meno fedeli di vere armi da fuoco che sparano piccoli pallini in plastica biodegradabile, innocui per un essere umano, ma è comunque obbligatorio rispettare severe norme di sicurezza e indossare i dispositivi di protezione individuale necessari.

“Ferrara Fiere, che ha giocato e sta giocando un ruolo decisivo per la partita vaccinale, torna ad aprirsi al pubblico, ed è un segno di rinascita” ha detto il sindaco Alan Fabbri.

“E’ un momento per noi di grandissima importanza – ha detto Andrea Moretti, che sarà presente per tutto il week end presente in fiera, con l’ad Silvia Paparella -: dopo sedici mesi di chiusure imposte siamo tornati ad accogliere eventi, con un appuntamento dedicato a un settore che conta migliaia di appassionati e di valenza nazionale. Ferrara fiere non si è mai fermata anche durante le chiusure, progettando eventi, iniziative, puntando su innovative piattaforme streaming e collaborando all’organizzazione del centro vaccinale, hub modello, come ha detto il generale Figliuolo in visita. Ferrara Fiere è della città ed è a disposizione della città”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *