Ferrara Food, lunedì si conoscerà il destino dell’azienda argentana

Si deciderà lunedì pomeriggio il destino di Ferrara Food, l’azienda di trasformazione del pomodoro da industria, con sede ad Argenta.

Alle 14.30 ci sarà la riunione decisiva che vedrà attorno ad un tavolo, la Sfir di Cesena (proprietaria di Ferrara Food), gli eventuali affittuari e le Organizzazioni Produttori di Pomodoro. Una riunione che, a prescindere dagli accordi che si troveranno, probabilmente, non eviterà l’arrivo dei libri in Tribunale.

Giovedì infatti le sette associazioni Op che vantano crediti da Ferrara Food per quasi 12 milioni di euro, dopo il sollecito, hanno dato mandato agli avvocati per un’ingiunzione di pagamento che tuttavia resterà in ‘stand by’ fino a lunedì sera, in attesa delle decisioni che usciranno dal tavolo d’incontro.

“Ad ogni modo, spiegano i responsabili delle OP, i libri arriveranno in Tribunale, sia per un eventuale fallimento, sia per un concordato che permetterebbe l’affitto del ramo d’azienda della Sfir”. Ferrara Food è insolvente nei confronti dei produttori di pomodoro per la campagna del 2016, avendo saldato loro solamente il mese di luglio e non ancora i mesi di agosto e settembre. “Se non ci saranno garanzie precise, spiegano i produttori, non faremo altre consegne di pomodoro a Ferrara Food” hanno concluso i produttori ferraresi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *