Ferrara Hockey corsaro a Vicenza

Vittoria esterna ai rigori

Il Ferrara Hockey era partito sabato mattina per Vicenza avendo nell’animo due sentimenti contrastanti: la consapevolezza di essere tecnicamente più forte del Vicenza ma di essere in un momento estremamente delicato, dal punto di vista fisico.
I ragazzi estensi, infatti, erano ancora menomati per i postumi dovuti agli incidenti subiti nella partita del 25 febbraio disputata contro il Piacenza.
L’allenatore Hribersek, spinto dalla necessità del risultato (migliorare la griglia dei PlayOff) chiedeva ai suoi ragazzi uno sforzo particolare. E allora faceva rientrare non ancora al 100% della condizione: Lilli (microfrattura al polso sinistro) e Mazzarol (edema osseo non ancora completamente smaltito).
Inoltre Dervaric risentiva di una contrattura all’inguine rimediata domenica contro il Milano e pure Matteo Bellini era al 50% a causa di una tendinite al braccio sinistro.
Si sapeva quindi, che la partita sarebbe stata difficile, ma la cattiva partenza (sotto di due gol dopo pochi minuti) ha presto presentato una realtà che è andata oltre le più pessimistiche previsioni.
I ragazzi veneti, consci che ieri avevano l’ultima possibilità per agganciare la griglia dei “play off”, hanno spinto con decisione fin dall’inizio, mentre il Ferrara, per l’incerta condizione fisica di cui sopra, sembrava un po’ abulico e non particolarmente convinto.
Bastava un solo minuto e 43 secondi al Vicenza per passare in vantaggio e altri 4 minuti per raddoppiare.
Il Ferrara si rimboccava le maniche e visto che i Diavoli non erano così brutti come li si dipinge, inizia il recupero. Due reti di Capitan Zabbari e di Nicola Lettera portano al pareggio al 16.33. Ma il Vicenza sente che può farcela e si riporta in vantaggio chiudendo sul 3 a 2 il primo tempo.
E così gli estensi hanno dovuto rincorrere i vicentini per tutta la partita e riuscendo a raggiungere il pareggio (5 a 5) solo a un minuto e mezzo dalla fine.
Questo equilibrio è durato anche nell’ “O.T.” tanto che si va ai rigori e solo al sesto, gli estensi coronano il sorpasso anche grazie ad una buona prestazione del portiere Filippo Dal Ben (para 5 rigori su sei) riuscendo a far proprio il risultato finale.
Alla fine i ragazzi estensi sono da elogiare in toto, in particolare in considerazione delle condizioni di salute con cui sono scesi in campo.
Ora subito al lavoro sperando di riuscire a completare il recupero fisico in fretta perché le prossime ultime due partite della stagione regolare, saranno determinanti per migliorare la posizione dei Play Off.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *