FERRARA HOCKEY: pesante sconfitta con Asiago

I vicentini si impongono 4 a 1, in salita la strada verso lo scudetto. Serve l’impresa esterna per tenere aperta la serie

Ferrara battuto in casa per 4 a 1 dall’Asiago nella prima partita dei playoff scudetto, sconfitta che complica non poco il cammino degli estensi che si troveranno già Mercoledì a giocarsi l’intera stagione sul campo degli Asiaghesi essendo questa fase al meglio delle tre gare.
Come si è sempre detto i playoff azzerano di fatto quanto realizzato fino ad oggi e danno il via ad un’altra fase dove tutto è possibile e infatti, pur partendo con i favori del pronostico il Ferrara cade in casa.
La partita è stata bella , combattuta, più fisica che tecnica con l’Asiago che ha avuto dalla sua un po’ più di ordine e freddezza mentre gli estensi hanno avuto come avversari aggiunti nervosismo e tensione eccessivi che hanno tolto lucidità e gambe.
Il primo tempo e scivolato via in sostanziale equilibrio, con i veneti che passano in vantaggio per primi in apertura di gara con la rete di Simone Basso, per essere poi raggiunti un paio di minuti dopo dal gol di Koslow.
A otto minuti dalla fine del tempo la panchina del Ferrara va in confusione, sbaglia un cambio mandando 5 uomini in campo e regalando così una superiorità numerica all’Asiago che mette a frutto con il gol di Matteo Rossetto.
La cronaca del secondo tempo vede i Warriors proiettati in avanti alla ricerca del gol con gli avversari arroccati in difesa che riescono a rintuzzare tutti gli attacchi dei padroni di casa e che grazie anche ad un’ottima prova del portiere Daniele Facchinetti mantengono la porta inviolata.
Siamo arrivati a due minuti dalla fine della partita, in casa Ferrara si tenta il tutto per tutto togliendo il portiere e inserendo il quinto uomo di movimento ma il gol purtroppo non arriva ed è l’Asiago che a 20 secondi dal fischio finale mette in cassaforte la partita segnando il terzo gol a porta vuota.
alla terza segnatura dei veneti seguirà un fallo di frustrazione di Weger che darà la possibilità ai Vipers di giocare gli ultimi istanti del match in superiorità numerica e di segnare la quarta rete all’ultimo secondo con gli estensi rassegnati alla sconfitta e fermi ad osservare l’azione degli avversari.
Gara uno finisce quindi con il risultato di 4 a 1 per i veneti e con il Ferrara che vede complicarsi il suo cammino in questi playoff.
In ogni caso nulla di ancora deciso e perso e con un unica certezza che deriva da questa partita, ovvero che mercoledì bisognerà salire ad Asiago con un’unica volontà e determinazione, la vittoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *