FERRARA HOCKEY: sconfitta agrodolce

Grande prova con i Diavoli Vicenza nell’ultimo turno di campionato

Grande prova di orgoglio per il Ferrara, che se pur sconfitto, mette in campo una prestazione maiuscola dimostrando tutto il suo potenziale.
L’avversario non era certo dei più facili, si trattava infatti dei Diavoli Vicenza ASD, unica squadra del campionato strutturata per poter contendere il titolo al fortissimo Milano.
I berici volevano chiudere nel migliore dei modi la regular season ottenendo una bella vittoria a Ferrara e la cosa, in verità, gli era sempre riuscita in questa stagione anche con margini di punteggio molto ampi.
Il Ferrara Hockey invece era chiamato a riscattare l’opacissima prova del turno di campionato precedente contro il Torino e a sua volta a chiudere nel migliore dei modi, davanti al suo pubblico, l’ultima partita prima dei playoff.

I Vicentini si presentano in campo con la squadra al gran completo, mentre da parte estense si registrano le assenze di Nicola Lettera e Matteo Lilli.

Partono le ostilità e da subito si intuisce che sarà una bella gara. ritmo alto, Ferraresi che si dimostrano superiori ai veneti in “quantità” e velocità di pattinaggio, veneti che mettono in campo più esperienza e un gioco più organizzato. Ed è proprio la linea “veloce” del Ferrara composta da Podda, Zabbari, Veronese e Dell’Antico che porta in vantaggio gli estensi con un contropiede finalizzato in gol da Jacopo D. Veronese su assist di Alessio Podda.
Devono passare circa dieci minuti prima che i vicentini trovino il pareggio, che nasce da una distrazione della difesa del Ferrara che si perde Simsic il quale, trovandosi faccia a faccia con il portiere non si fa pregare e infila la rete del pareggio.
Sul finire di tempo una situazione abbastanza fortunosa consente ai vicentini di andare in vantaggio. Confusione davanti alla porta di Gadioli, il disco tocca almeno sei stecche e fa a finire diritto sulla stecca di Ustignani che è pronto a ribadire in rete .
Si va al riposo sul due a uno per il Vicenza.
Secondo tempo, bella partita, hockey di eccellente livello con i veneti che provano a chiudere la gara e il Ferrara alla rincorsa del pareggio, pareggio che arriva grazie ad una bellissima azione personale di Matteo Bellini che recupera un disco a centro campo, scarta un paio di avversari, si porta nello slot e da li scocca un tiro imparabile per il portiere del Vicenza.
Sul pareggio la gara diventa ancora più bella e interessante, il pubblico spinge fortissimo i beniamini di casa i quali giocano assolutamente alla pari con il più blasonato Vicenza. Mancano circa dieci minuti alla fine della partita ed ecco l’episodio che decide la gara; un fischio, a nostro avviso un po’ generoso per il Vicenza, manda in panca puniti Matteo Bellini e i veneti sono bravi a sfruttare la superiorità numerica e ad andare in gol con Loncar su assist di Delfino.
Tre a due sarà il punteggio con cui si chiude la gara.
Sconfitta per il Ferrara che lascia l’amaro in bocca e qualche rimpianto.
Abbiamo visto una squadra forte, determinata, veloce e con la voglia di giocare e vincere, bravi tutti con una menzione particolare al portiere Michele Gadioli, ieri vero protagonista, ma nel complesso ci è difficile identificare un MVP assoluto data l’ottima prestazione di tutta la squadra.
L’unico rammarico è che questo atteggiamento si è visto in maniera troppo discontinua per tutta la stagione. Ora però abbiamo avuto un’ulteriore conferma di quelli che sono i mezzi del Ferrara Hockey Warriors,si tratta ora di continuare a lavorare per affrontare nel migliore dei modi quella che sarà l’impegnativa fase dei playoff.
Appuntamento (ancora non si conosce quale squadra disputerà i play out contro il Ferrara) al 25 aprile quando il Ferrara hockey si giocherà, alle 18.30, le sue carte nel turno casalingo della prima giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *