FERRARA HOCKEY: soffrendo arriva il primo successo interno

Vittoria, 7 a 5, su Verona

Sette gol che sono costati le classiche sette camicie da sudare, il Verona infatti è sceso a Ferrara molto agguerrito e grazie all’agonismo messo in campo e ad una buona scelta tattica non ha reso semplice la vita al Ferrara.
Partita dinamica, veloce con i veneti che impostano il gioco in maniera aggressiva, vanno sempre al raddoppio di marcatura sul portatore di disco e in questo modo riescono a spezzare le trame di gioco estensi. Di contro il Ferrara non approfitta fino in fondo della sua superiorità tecnica che gli avrebbe consentito di fare più possesso di disco e di conseguenza costruire più gioco ragionato ed efficace, ma accetta la sfida sulla velocità e sul gioco aggressivo esponendosi a pericolosi contropiedi. Il tipo di gioco messo in campo dalle due squadre espone al falli, infatti sono state diverse le superiorità numeriche per entrambe le compagini e qui è emerso il maggiore tasso tecnico del Ferrara che in powerplay, quando gli avversari essendo in inferiorità numerica non possono fare pressing, è riuscito ad andare in rete per ben 4 volte.
Ad aprire le marcature è toccato ad Alexandre Gaboriau, che proprio in powerplay buca la rete veronese con un tiro preciso e potente alla sinistra del portiere avversario.
Il raddoppio per il Ferrara arriva ancora in superiorità numerica grazie alla rete di Alessio Crivellari. Il doppio svantaggio però non demoralizza affatto il Verona che con Perini prima e Battistella poi, agguanta il pareggio.
Si va al riposo sul 2 a 2. Tutto da rifare per il Ferrara ed è ancora Crivellari che prova a rimettere la gara in carreggiata mettendo a segno la terza rete ma poco dopo un uno due micidiale del Verona porta addirittura gli scaligeri a condurre per 4 a 3.
La faccenda si complica per i padroni di casa ma è Alessio Lettera che sale in cattedra, mette a segno una tripletta e riporta la partita sui giusti binari; Ferrara 6 Verona 4.
Il Verona non molla mai, riprende la rincorsa e segna il quinto gol con Marco Pernigo.
A 2 minuti e 49 secondi dalla fine viene fischiato un fallo al Verona, superiorità numerica per gli estensi che approfittano di buon grado dell’opportunità e Crivellari mette la parola fine alla partita segnando la settima rete.
L’incontro si chiude con il punteggio di 7 a 5 per il Ferrara. Soddisfazione piena per la vittoria e i tre punti guadagnati ma anche consapevolezza che la strada è ancora lunga e il lavoro da fare tanto.
Archiviamo questa partita, godiamoci la vittoria ma da domani concentrati a preparare il prossimo match che vedrà i Warriors impegnati sul campo di Cittadella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *