FERRARA HOCKEY TRAVOLGENTE

Vittoria 12 a 2 con Piacenza, in attesa del recupero con i Campioni d’Italia di Milano

12 a 2 il risultato finale della partita giocata oggi al Pattinodromo Comunale G. Burani di Ferrara che vedeva opposte la formazione locale dei Warriors e il Piacenza, impegnate nel recupero dell’ultima giornata del girone di andata del campionato di Serie A.
Risultato che lascia pochi dubbi sull’andamento della gara che ha visto i padroni di casa dominare per tutto l’incontro e centrare l’obiettivo dei 3 punti che consentono al Ferrara di rimanere saldamente ancorato al 2° posto in classifica a pari punti con il Padova ma con una partita in meno disputata.
La cronaca della partita vede gli estensi partire molto aggressivi, determinati e dopo solo 29 secondi di gioco arriva il gol.
Marcatura ad opera di Raffaele Zabbari che, grazie ad un passaggio filtrante del capitano Antonio Pistellato riesce a spezzare il box difensivo dei Piacentini e ad infilare il portiere avversario.
Si va al cambio di linee, si riparte con l’ingaggio da centro campo, passano altri 10 secondi e i Warriors raddoppiano grazie ad Alessio Crivellari che prima colpisce il palo, poi recupera il disco , si accentra e trafigge per la seconda volta il portiere del Piacenza.
Siamo adesso a 2 minuti e mezzo dall’inizio partita, cambio volante di linee e appena ultimato il cambio, Anthony Koslow fornisce un assist preciso ancora a Raffaele Zabbari il quale, con un secco tiro al volo, segna la terza rete per il Ferrara.
A circa metà del primo tempo arriva la marcatura piacentina. I giocatori del Ferrara perdono un disco in attacco, Tiburtini per il Piacenza parte in contropiede, maglie larghe della difesa estense che consentono all’avversario di fornire il disco al compagno di squadra Simone Sironi che è bravo a deviare in porta. Siamo sul 3 a 1.
Il quarto gol per il Ferrara arriva in situazione di power play per mano di Crivellari che realizza grazie all’assist di Matteo Bellini.
È sempre un power play ben giocato che permette a Joshua Weger di segnare il quinto gol e in chiusura di tempo ancora Raffaele Zabbari (oggi tripletta per lui), in combinazione con Weger a mettere nella rete piacentina il sesto gol.
Il secondo tempo è la precisa fotocopia del primo, sia in termini di risultato che di gioco.
Riapre la fiera delle marcature estensi Nicola Lettera che recupera un disco a centro campo, si beve un paio di difensori avversari e poi piazza un tiro nel sette.
Il gol numero 8 è appannaggio di Jacopo Veronese, che dopo un ingaggio si trova il disco sulla stecca e in back hand è prontissimo a deviare in rete.
Mancano poco più di sei minuti alla fine partita, fallo del piacentino Vezzoli che si accomoda in panca per scontare i due minuti di penalità, superiorità numerica per i ferraresi sfruttata ottimamente da Antonio Pistellato che porta a 9 le reti per i suoi.
A portare il Ferrara in doppia cifra ci pensa Nicola Lettera che, lasciato colpevolmente solo dai difensori piacentini, raccoglie un disco che esce da un ingaggio e in tutta tranquillità insacca.
I Warriors però non sono ancora sazi. Nonostante manchi poco più di un minuto a fine gara vanno in rete ancora due volte; la prima con una caparbia azione di Patrick Mazzarol (il gol a referto è stato erroneamente assegnato ad altro giocatore del Ferrara) che lotta, si conquista il disco e lo va a depositare nella porta avversaria e la seconda con un altro gol di Jacopo Veronese.
A 23 secondi dalla fine della partita arriva la seconda marcatura per il Piacenza ad opera di Cristian Sironi.
Partita quindi che va in archivio con il risultato di 12 a 2 per il Ferrara, vittoria che si va a sommare ai recenti e pieni successi ottenuti contro Cittadella e Asiago e che mantiene la formazione di coach Buzzo nelle parti alte della classifica.
Prossimo appuntamento sarà il recupero della partita contro i campioni italiani del Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *