Ferrara, il Prefetto Campanaro incontra i quattro sindaci neoeletti

Nella suggestiva cornice della Sala delle Aquile, il Prefetto Michele Campanaro ha incontrato stamane a Palazzo don Giulio d’Este i Sindaci di Codigoro Alice Zanardi, di Goro Marika Bugnoli, di Portomaggiore Dario Bernardi e di Vigarano Mainarda Davide Bergamini, eletti in occasione della recente tornata elettorale.

Il Prefetto si è congratulato per il riconoscimento ottenuto dalle comunità cittadine con l’elezione ed ha formulato ai neoeletti Amministratori Locali i migliori auguri per l’impegnativo lavoro che saranno chiamati a svolgere, assicurando il pieno supporto della Prefettura.

“L’incontro di oggi – ha sottolineato il Prefetto rivolgendosi ai Primi cittadini – è l’occasione per rinsaldare le relazioni interistituzionali, che si fondano sul principio costituzionale della leale collaborazione. La Prefettura di Ferrara continuerà a non farvi mancare il proprio supporto, come è sempre avvenuto con tutti gli Amministratori Locali di questa provincia, per garantire, in una cornice di sicurezza e di coesione, le condizioni di ripresa sociale ed economica del territorio”.

Dopo gli auguri di rito, il Prefetto è subito entrato nel vivo dei temi d’interesse comune, dalla tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, alla sicurezza urbana, alla gestione dell’accoglienza per i richiedenti asilo, ai temi dell’economia, del mondo del lavoro e del sociale. E’ stato, inoltre, tracciato un quadro sull’andamento della delittuosità nei singoli territori, dal quale non sono emersi aspetti di particolare criticità, in un contesto di generale flessione del numero dei reati, in linea con la tendenza registrata su base provinciale.

“Ho voluto incontrare i Sindaci neoeletti nella ‘Sala delle Aquile’ di questo prestigioso Palazzo rinascimentale, con l’augurio che il loro mandato possa essere improntato ad una visione elevata e lungimirante dell’agire, ad un “volare alto” senza pregiudizi e divisioni, nell’esclusivo interesse delle comunità locali” ha commentato conclusivamente il Prefetto Campanaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *