Ferrara-Inghilterra nel segno di S.Giorgio, l’omaggio di Sambe – VIDEO

08 palio 23 aprile citta festa

La Contrada di San Benedetto rievoca un episodio di grande rilevanza storica, che unisce la Ferrara degli Estensi e l’Inghilterra di Enrico IV anche il Santo Patrono che hanno in comune: S.Giorgio.

Questo l’omaggio al Duca del Rione BiancoAzzurro, che si è tenuto nel cortile del Castello Estense. 4 giugno 1480: ad Ercole I d’Este vengono conferite le insegne dell’Ordine della Giarrettiera dal Cavaliere Sir Laurence Rainsford, compagno d’armi, consigliere e ambasciatore del Re d’Inghilterra, Edoardo IV.

Un evento storico importante perché oltre ad evidenziare il peso politico della Casa d’Este nel panorama politico dell’epoca, rappresenta quel sottile filo che lega l’Inghilterra a Ferrara.a partire dallo stesso Santo Patrono, ovvero San Giorgio, vincitore sul drago. Un evento rievocato in occasione dell’Omaggio al Duca che la Contrada di S. Benedetto ha inscenato nel Cortile del Castello Estense, davanti a contradaioli e turisti incuriositi. Un episodio tornato alla luce grazie ad una accurata ricerca storica attuata dal rione biancazzurro. Il duca Ercole I d’Este, sulle pareti di Belriguardo, si fa ritrarre con le insegne dell’Ordine della Giarrettiera e venne sepolto, il 27 gennaio 1505, con la veste dell’Ordine donatagli proprio da Edoardo IV con l’insegna della preziosissima giarrettiera, rappresentata sulla gamba, in velluto azzurro listato d’oro.

Gli omaggio al Duca con cui le otto contrade omaggiano il signore estense sono l’introduzione al mese di maggio in cui il Palio di Ferrara entrerà nel vivo. Il 7 maggio, in cattedrale alle ore 21 ci sarà l’offerta dei ceri con l’iscrizione delle contrade alle corse del Palio. Il 21 appuntamento con il giuramento in Piazza Municipale dove si scopriranno i nomi dei protagonisti delle corse (putti, putte, asine, staffieri, fantini e cavalli) per concludere con la grande festa, in piazza Ariostea che si terrà il pomeriggio di domenica 29 maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *