Ferrara, migliaia per il concerto dei Nomadi

Oltre 5mila euro donati all’ospedale di Cona. E nei musei 4.624 visitatori nel weekend di ferragosto, superati i numeri pre-covid

Migliaia di persone (fuori e dentro) il parco Marco Coletta per assistere al concerto (gratuito) dei Nomadi e 4.624 visitatori complessivi – da venerdì 12 a lunedì 15 agosto – nelle otto mostre e musei aperti anche a Ferragosto, di cui il 35% registrati nella sola giornata di ieri. E, proprio nella giornata di Ferragosto, il bilancio segna un netto superamento di accessi, rispetto al 2019 – anno pre-Covid -: 1.603 quest’anno, 1.179 nel 2019.

Sono i numeri dell’ultimo week end ‘lungo’, conclusosi e culminato proprio ieri con l’evento musicale della storica band (60 anni di storia nel 2023) fondata da Augusto Daolio, i cui quadri sono esposti proprio a Ferrara, a palazzina Marfisa d’Este, che solo ieri ha visto la presenza di 267 persone (457 nell’intero fine settimana).

La mostra – curata da Pietro di Natale – ieri è stata aperta fino alla sera per dare modo al pubblico dei Nomadi di ammirare le opere del fondatore, opere che – come sottolineato sul palco dagli stessi componenti del gruppo – “aiuta a conoscere ancora meglio Augusto”.

 

(Estratto da comunicato a cura di Ferrara Rinasce)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.