Ferrara Musica entra nel comitato Amur, la rete delle più importanti istituzioni concertistiche italiane che inaugura la prima stagione venerdì 1° gennaio alle 18

Ferrara Musica è entrata a far parte della rete nazionale del Comitato Amur, che riunisce alcune tra le più importanti istituzioni concertistiche italiane, in collaborazione tra loro con lo scopo di promuovere progetti e creare opportunità nell’ambito della musica classica. Attraverso un portale verranno trasmessi gratuitamente in streaming una serie di eventi sfidando l’epidemia mediante il digitale.

La trentennale associazione musicale ferrarese, presieduta da Francesco Micheli e con la direzione artistica di Enzo Restagno, si unisce ad altre importanti istituzioni: Società del Quartetto di Milano, Fondazione Società dei Concerti di Milano, Associazione Alessandro Scarlatti di Napoli, Associazione Amici della Musica di Padova, Fondazione Musica Insieme di Bologna, Marche Concerti, Fondazione Perugia Musica Classica, Società dei Concerti di Trieste, Società del Quartetto di Vicenza, Associazione Musicale Etnea, Associazione Siciliana Amici della Musica di Palermo, Associazione Musicale Lucchese.
La prima stagione concertistica, proposta dal Comitato Amur e organizzata con il sostegno di Poste Italiane e grazie a Itsright, si intitola “Silenzio in sala a tempo di musica” e sarà diffusa in tutto il Paese, in un momento in cui è impossibile poter prevedere un concerto dal vivo all’interno dei teatri. Un progetto che racconta l’Italia della cultura, riportando la musica al centro dell’attenzione attraverso iniziative condivise nell’intero territorio nazionale e non solo.

Il cartellone prevede quattordici appuntamenti, che saranno registrati a porte chiuse e trasmessi in streaming gratuito sul nuovo portale www.comitatoamur.it ma anche – se e quando sarà possibile in base alle indicazioni delle autorità – in presenza del pubblico. I concerti avranno come cornice i più bei teatri e le più importanti sale da concerto italiane: ognuno di essi racconterà la storia, la cultura, la bellezza e la musica di ogni città che li ospita.

Ferrara Musica parteciperà al progetto con il concerto che la giovane e talentuosa pianista olandese Gile Bae terrà al Teatro Comunale “Claudio Abbado” e che verrà trasmesso in streaming domenica 14 marzo alle 18, con musiche di Mozart, Chopin e Schumann.
Un progetto fotografico creato da Daniele Ratti seguirà inoltre, passo dopo passo, tutte le tappe delle registrazione. “Sembra tutto fermo immobile, in realtà la musica è in movimento, è viva”. Da qui nasce l’idea del fotografo, che immortalerà ciascun concerto con un’unica immagine, il cui processo di impressione durerà per tutto il concerto e sarà visibile al pubblico. In questo modo il linguaggio della musica si fonderà con quello della fotografia e darà vita a un’esperienza multimediale dal forte impatto emotivo. I video dei concerti saranno arricchiti con interviste agli artisti, mentre le fotografie saranno presentate in una mostra itinerante in occasione della stagione 2021/2022, nelle sedi delle istituzioni coinvolte.

La rassegna partirà il 1° gennaio da Parma, capitale italiana della cultura 2020. Dal Teatro Regio verrà trasmesso alle 18 il tradizionale concerto di Capodanno organizzato dalla Società dei Concerti di Parma, con i   e musiche di Verdi, Strauss, Ravel, Rota, Piazzolla, Morricone. Si potrà seguire il concerto in streaming gratuito collegandosi al sito www.comitatoamur.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *