Ferrara, nel 2017 il turismo continua a crescere

Il turismo ferrarese continua a crescere, e ad ottenere risultati importanti: nel primo trimestre del 2017 si è registrato un amento considerevole delle presenze e degli arrivi turistici a Ferrara. Le presenze sono state 98 467, 13,6% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno passato; gli arrivi sono stati 51.264, più 10,5%.

I dati sono stati illustrati, nel corso di un incontro tra le istituzioni e il mondo imprenditoriale alla presenza dell’assessore regionale al turismo Andrea Corsini, dal vicesindaco di Ferrara Massimo Maisto, che ha aggiunto: “L’amministrazione proporrà un programma triennale che fa capo ad alcuni progetti caratterizzanti: il cicloturismo, l’offerta del sistema museale (in grande evoluzione), la qualità di eventi e manifestazioni, nonché lo sviluppo di un nuovo cluster turistico dedicato all’ebraismo in vista dell’inaugurazione del Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah. L’obiettivo che oggi condividiamo è di raggiungere nei prossimi anni le 500mila presenze”

Sarà questo il contributo di Ferrara e dell’amministrazione comunale a Destinazione Romagna, l’organismo nato con la nuova legge regionale sul turismo, che ha il compito di sostenere e promuovere i territori e la loro promozione.

I rappresentanti delle organizzazioni imprenditoriali (Visit Ferrara, ASCOM, Confesercenti, CNA) hanno espresso soddisfazione per i risultati ottenuti dal settore turistico ferrarese, che sa esprimere professionalità, capacità imprenditoriali, e una buona collaborazione tra pubblico e privato. Il territorio ferrarese, è stato detto, saprà sfruttare al meglio, ai fini turisgtici, anche la propria vicinanza a Mantova, Venezia, Ravenna.

D’altra, parte, ha concluso il Presidente della Camera di Commercio di Ferrara Paolo Govoni, «La città vanta una qualità imprenditoriale e una capacità di aggregazione che possono incrementare la massa critica della Destinazione Romagna»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *