Ferrara non è la città più “bike friendly” d’Italia

Clicca per ingrandire

Ferrara, si sa, è la città delle biciclette ma per Legambiente non è la capitale italiana del mezzo su due ruote. La città estense è terza nella speciale classifica sugli spostamenti in bici.

In città, circa un ferrarese su tre userebbe la bici per raggiungere il luogo di lavoro o di studio.

Ma la città estense, nel primo rapporto sull’economia della bici in Italia e ciclabilità nelle città, dal titolo L’A Bi Ci, si classifica solo al terzo posto.

Bolzano e Pesaro, infatti, secondo il rapporto realizzato da Legambiente, sono le città italiane «bike friendly» per eccellenza, ovvero, qui, il 28% della domanda urbana di mobilità è soddisfatto dalla bicicletta. Ferrara è leggermente sotto, al 27%.

In poche parole, secondo l’associazione ambientalista, grazie anche alle infrastrutture e alla sensibilizzazione suill’utilizzo della bicicletta, in alcune città italiane si sceglierebbe la bici più volentieri rispetto ad altri mezzi di trasporto. È quanto emerge dalla presentazione di venerdì a Roma nel corso del Bike Summit 2017, in cui è stato detto che a Bolzano tutte le zone scolastiche e sportive cittadine sono collegate con un ‘grande anello ciclabil’ mentre a Pesaro è stata realizzata una ciclabile come una rete metropolitana di superficie che ha 85 chilometri di percorsi.

Tra le altre migliori città a prova di bici, secondo Legambiente, troviamo in primis Ferrara, appunto e, a seguire, Treviso, Reggio Emilia, Ravenna e Forlì. Tra le grandi città, si distingue Milano, dove il 6% dei milanesi, circa uno su venti, si sposterebbe in bici, mentre a Roma, fanalino di coda, solo cinque persone su mille userebbero la due ruote.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *