Ferrara porta Sipro e Comune in fiera a Milano

06 sipro a milano

Si scrive Eire (Expo Italia Real Estate) ma si pronuncia Italia: si presenta cosi a Milano la più importante fiera del real estate e del sistema industriale immobiliare. Ed e’ qui, in uno stand tutto dedicato a Ferrara, che nei tre giorni di fiera – dal 4 al 6 giugno – Comune di Ferrara e Sipro (agenzia provinciale per lo sviluppo) sono venuti in cerca di investitori.

Gli obiettivi sono molteplici: da un lato si tratta di valorizzare  i tanti spazi vuoti o in via di ristrutturazione che a Ferrara caratterizzano da anni la città. Il Palazzo degli specchi, l’area del Sant’Anna,  l’ex Amga  l’ex mof e non ultimo la ex caserma di via cisterna del follo – area demaniale in carico in questa occasione al Comune. “Per restituirli a nuova vita – dice il sindaco di Ferrara – servono capitali che a Ferrara e’ impossibile trovare, e per questo siamo qui”.
Poi la battuta “un sindaco in questo caso deve fare il piazzista della città . Ferrara è una città vivibile, ricca di cultura e con una buona qualità di vita”

Proprio questo raccontano i video e il murale dello stand di Ferrara. Il video portato a Milano da Sipro e realizzato da Telestense presenta le vocazioni della città e della provincia , presenta il ruolo di Sipro e le aree industriali  pronte per insediamenti produttivi.

“Un interesse  particolare, ci dice il presidente Sipro Gianluca Vitarelli, lo hanno riscosso l’area dell’ex Zuccherificio di Comacchio, dismessa da anni e risanata dal punto di vista ambientale, e l’area storica per insediamenti produttivi di S. Giovanni di Ostellato: prototipo di un modello di sviluppo basato sulla sostenibilità ambientale oltre che su servizi offerti da un partner  che si fa carico di tutte le relazioni fra imprese e territorio”.

%CODE%

Un pensiero su “Ferrara porta Sipro e Comune in fiera a Milano

  • 08/06/2013 in 10:50
    Permalink

    Molto bene , un forte elemento di riconoscibilità in fiere che con il tempo diventano “rituali” . Ma cosa abbiamo portato a casa?? In un momento dove le real estate sono sgonfie qualcosa sarà pur successo??

    Forse al Mapec di Cannes c’era ancora meno??

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *