Ferrara ricorda il genocidio di Srebrenica

Il massacro di Srebrenica è stato un genocidio di oltre 8000 persone, per la maggioranza ragazzi e uomini, avvenuto nel luglio 1995 durante la guerra in Bosnia ed Erzegovina. Una tragedia in parte dimenticata e che la giornalista bosniaca Arza Nuhefendic ha raccontato alla città di Ferrara.

L’incontro si è tenuto all’istituto Orio Vergani, dopo un’iniziativa tenutasi a Comacchio, col supporto del Comune di Ferrara, in qualità di Città della Pace. Intervenuti all’appuntamento anche la vice-prefetto Emanuela Milan e la direttrice dell’Istituto di Storia Contemporanea Anna Quarzi. La giornata si è conclusa con l’interpretazione di alcuni brani della soprano Alessandra Morelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *