Ferrara ricorda gli Eccidi del Castello

sinagogaProseguono le iniziative per commemorare gli anniversari degli Eccidi del Castello e del Doro, in questi giorni a Ferrara. Oggi, alla Sinagoga di via Mazzini è stata deposta una corona alle Lapidi esterne.

Ricorre in questi giorni l’anniversario degli eccidi fascisti e nazisti a Ferrara del 15 novembre 1943 e del 17 novembre 1944. Il Comitato cittadino per le onoranze ha preso il via già nelle prime giornate del mese con appuntamenti culturali e cinematografici coordinati dall’Istituto di Storia Contemporanea. Nella giornata di questo giovedì 13 novembre sono state particolarmente numerose le iniziative, culminate alle 15 alla Sinagoga di via Mazzini con la deposizione di una corona alle Lapidi esterne, con onori militari, alla presenza del rabbino Rav. Luciano Caro e delle autorità cittadine. La giornata era cominciata alle 10 con l’iniziativa “Per non perdere il filo della storia” al Teatro Comunale Abbado, dove sono state presentate agli studenti le APP per cellulari “Luoghi di detenzione ed eccidi” e “Persecuzione dei cittadini di religione ebraica”, realizzate dall’Istituto di Storia contemporanea nell’ambito del progetto “Resistenza mAPPe”. Alle 11.30, al Muretto di Castello Estense in Corso Martiri della Libertà, è seguita la Cerimonia di commemorazione alla presenza delle Autorità Civili, Militari e Religiose, dove è stata allestita la mostra “Per non dimenticare”. In serata, infine, alla sala Estense, l’attore Ivano Marescotti è il protagonista de ‘La lunga notte del ‘43′, uno spettacolo tra cinema e teatro nato dal film ‘La lunga notte del ’43’ (1960) di Florestano Vancini e dal racconto ‘Una notte del ‘43’ in “Cinque storie ferraresi” (1956) di Giorgio Bassani. Gli appuntamenti proseguiranno anche nelle giornate di domenica 16 e lunedì 17 novembre con il settantesimo anniversario dell’Eccidio del Doro.

[flv image=”https://www.telestense.it/img-video/06-sinagoga-eccidi.jpeg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/06-sinagoga-eccidi.mp4[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.