Ferrara ricorda il grande compositore e pianista Ezio Bosso

Il mondo della musica e della cultura piange la scomparsa di Ezio Bosso, direttore d’orchestra, compositore e pianista torinese, diventato uno dei nomi più noti del panorama musicale italiano, nonostante la malattia neurodegerativa di cui soffriva da tempo. Aveva 48 anni ed aveva raggiunto una enorme popolarità nel 2016, quando potè esibirsi e raccontare la sua storia su un palcoscenico quale quello del Festival di Sanremo.

La sua carriera è particolarmente ricca e tra le ultime sue fatiche figura un omaggio a Claudio Abbado che lo vide presente a Ferrara nel gennaio 2019.

Nelle giornate del 17 e del 18 di quello stesso mese, infatti, il maestro realizzò due giornate di prove aperte al Teatro Comunale della nostra città, inerenti al concerto intitolato “Grazie Claudio!”, tenutosi al Teatro Manzoni di Bologna il 20 gennaio 2019.

Il Maestro Bosso diresse una formazione orchestrale di 50 musicisti, con la partecipazione di Silvio Orlando.

Pochi giorni prima, la conferenza stampa in Comune a Ferrara.

Da quando si è saputa la notizia della sua scomparsa, sono stati tanti i messaggi di cordoglio sia da personaggi noti del mondo dell’arte, della politica e dello spettacolo, sia da tanti comuni cittadini e fan dell’indimenticabile compositore, che aveva colpito tutti non solo per le sue capacità artistiche, ma anche per la positività che trasmetteva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *