Ferrara: trovato con 18 dosi di eroina, arrestato dai carabinieri

Ieri i carabinieri si trovavano in via Manarini a Ferrara e hanno notato delle persone, secondo i carabinieri assidui assuntori di droga, avvicinarsi ad un uomo che stazionava lungo la ciclabile che unisce la strada alla vicina via Liuzzo.

I militari, insospettiti dal via vai hanno deciso di intervenire, procedendo al controllo dell’uomo, il quale, alla vista delle forza armate, non potendo fuggire ha finto di essere nel luogo per urinare.

L’uomo tuttavia non aveva considerato che gli operatori di polizia, prima di intervenire, hanno attentamente osservato i suoi movimenti, ed hanno notato che il presunto pusher si era più volte chinato verso le radici dell’albero su cui fingeva di urinare.

Dopo averlo identificato e perquisito i carabinieri hanno controllato proprio tra quelle radici, ritrovando 18 involucri contenenti altrettante dosi di eroina.

Una volta scoperto, il fermato ha tentato repentinamente di darsi alla fuga, venendo bloccato dai militari, ai quali avrebbe sferrato calci, pugni e gomitate, senza però riuscire a liberarsi dalla presa.

L’uomo, identificato per I.E., 26enne di origini nigeriane, già noto agli uffici di polizia, è stato quindi arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza e violenza a pubblico ufficiale e, a seguito dei controlli alla banca dati, anche denunciato per inosservanza del foglio di via obbligatorio dalla città di Ferrara, applicatogli nel 2021 per la durata di tre anni.

Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato trattenuto nelle camere di sicurezza del comando provinciale dei carabinieri di Ferrara in attesa dell’udienza di convalida. Questa mattina il giudice monocratico del tribunale estense ha convalidato l’arresto e rinviato l’udienza dibattimentale al prossimo mese di settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.