FERRARA UNITED KO NEL BIG-MATCH DI PARMA

Sconfitta anche l’Under 15 nel derby con l’Estense

Lo scontro al vertice vede il Ferrara United uscire sconfitto dal campo del Parma dopo una partita combattuta punto a punto fino a dieci minuti dalla fine quando le due squadre si trovavano sul 20 pari. Poi un Parma più concreto e preciso guadagna un break che risulta fatale per i ragazzi di mister Lucio Ribaudo, battuti per 29 a 23. Il copione recita sempre Parma avanti nel punteggio e i ferraresi che rispondono colpo su colpo, tenendo bene il campo nonostante importanti assenze quali Alberino, Castaldi, Sgargetta Damiano, Marzocchi, Sigolo, Bellinazzi. Sostanzialmente le due squadre si equivalgono e dimostrano di non essere a caso ai vertici della classifica, Parma però gestisce meglio alcuni momenti cruciali del match e porta a casa l’intera posta in palio facendo poker di vittorie e tenendo il passo di Nonantola e Secchia Rubiera entrambe vittoriose.
“ La partita è stata difficile, contro una formazione ben organizzata che ha meritato di vincere. Non ci nascondiamo dietro a nessun alibi perché chi è sceso in campo ha dimostrato per 50 minuti di poter giocare alla pari contro una delle squadre più forti del girone. Dobbiamo imparare a gestire meglio gli imprevisti, che sono sempre dietro l’angolo, a rimuginare meno su ciò che non va controbattendo i momenti e gli episodi negativi con una dose in più di coraggio”. Sono queste le parole di mister Ribaudo al termine del match di sabato, parole subito spronanti in vista del prossimo incontro di domenica, un alto big match che vedrà il Secchia Rubiera far visita al Ferrara United al Palaboschetto. Un’occasione per reagire e dimostrare di valere i primi post del girone che sta dimostrando sempre più il proprio blasone con le vittorie di Romagna e Sassari che accorciano proprio sullo United portandosi a quota 5 punti e la Fiorentina che raggiunge al secondo posto Sgargetta e compagni a quota 6.

Perde anche l’under 15 nel derby contro l’Estense B. Punteggio finale 11-30 che non deve scoraggiare i ragazzi di coach Dobreva bravi a giocare sempre a viso aperto contro un avversario al momento superiore e con maggior esperienza. Interessanti sono le individualità su cui lavorare e che col tempo troveranno maggior collaudo tra di loro portando più armonia nella manovra di gioco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *