FERRARA UNITED RALLENTA LA MARCIA DELLA FUORISERIE MEDALP

I ragazzi Ribaudo costringono al pareggio, 24 a 24, la capolista

Chi si attendeva una super partita non è certo uscito deluso dal “Pala Boschetto”. Ferrara United e Medalp Tirol onorano al meglio l’impegno dividendosi la posta in palio con un 24-24 che profuma di salto di qualità per i ragazzi allenati da coach Lucio Ribaudo.
IL MATCH – Dovendo considerare le assenze di Ilya Crea e Giulio Nardo, coach Lucio Ribaudo opta per uno “starting seven” formato da Michele Rossi fra i pali, Filippo Pasini in cabina di regia, coadiuvato da Davide Di Maggio e Veselin Hristov sui terzini, capitan Corrado Sgargetta e Stefano Castaldi in ala e Nerio Zaltron in pivot.
Il Ferrara United, proprio contro la capolista, mette in campo la miglior prestazione della stagione e, dopo 8′, conduce con il punteggio di 5-3 trascinata dalle reti di capitan Sgargetta, di un monumentale Nerio Zaltron (mvp del match con giocate spettacolari, reti dall’alto coefficiente di difficoltà, rigori procurati ed altissimo spessore difensivo) ed alle parate di un grande Michele Rossi. La reazione del Medalp, compagine forte ed organizzata che in terra estense legittima al meglio il primato, è nel braccio dinamitico del centrale Igbinoba (10 reti per lui) che ricuce il gap sino al 7-6 del 18′ che induce coach Ribaudo al primo time out. La mossa di lanciare in campo il recuperato Giovanni Cabrini, altro in serata di grande spolvero, ha l’effetto desiderato e, in una gara dominata caratterizzata dallo scontro fra grandi difese, perfette al Ferrara United di chiudere il primo tempo fra gli applausi avanti per 11-9.
Nella ripresa gli uomini di coach Lucio Ribaudo entrano in campo convinti di poter infliggere alla capolista la prima sconfitta stagionale. L’avvio di ripresa è furente: Pasini è in condizione ottimale e conferisce imprevedibilità e rapidità massima ad una manovra della quale beneficiano gli scatenati Cabirni e Sgargetta portando Ferrara sul massimo vantaggio (+5) sul 15+10 al 47. Igbinoba e Kerber, con un contro parziale di 0-2, in due minuti, ricuciono le distanze preparando il “Pala Boschetto” ad un finale “Thrilling”. Al nuovo tentativo di allungo, “griffato” Nerio Zaltron (24-22 del 58′), è il solito Igbinoba a rispondere con la rete del 24 pari a 50” dal termine della contesa. L’ultimo tiro del match per i locali lo prende Di Maggio, trovando il pronto riflesso del capitano ed estremo difensore Heiss, dall’altra parte del campo è il neo entrato Javier Grande a parare il “tiro franco” degli austriaci a tempo scaduto.
Finisce fra gli applausi convinti del “Pala Boschetto” una gara bellissima e spettacolare che certifica una crescita generalizzata degli uomini di coach Ribaudo. Senza la penalizzazione, che la società continua a sperare possa esser ridiscussa dalla Federazione come per altri casi più recenti, capitan Sgargetta e compagni oggi sarebbero secondi in concomitanza a quota 13 punti. Sabato 13 Novembre alle ore 18.30, lunga trasferta in terra varesina per il Ferrara United, impegnato sul campo del Crenna.
TABELLINO
Ferrara United vs Medalp Tirol 24-24 (11-9)
Ferrara United: Rossi, Grande, Alberino, Baldo, Cabrini 6, Castaldi, Di Maggio 1, Hristov 1, Waeil, Pasini 3, Pastore, Saletti 1, Semprini, C. Sgargetta 5, Sigolo, Zaltron 6. All. Ribaudo
Medalp Tirol: Heiss, Lechner 2, Alikadic, Igbinoba 10, Unterberger 2, Gasparini, Kerber 6, Schwarz 1, Lamesic, Arnold 1, Brezinka 2. All. Hagòeitner
ALTRI RISULTATI
San Vito vs Mezzocorona 21-26
Molteno vs Malo 27-28
Arcomm vs Vigasio 30-28
Ferrara United vs Medalp Tirol 24-24
Torri vs Taufers (Domenica 17 Nov)
Cassano Magnago vs Oderzo (Domenica 17 Nov)
Leno vs Crenna (Domenica 17 Nov)
CLASSIFICA: Medalp 16, Molteno 13, Arcomm 13, Torri 12*, Mezzocorona 11, Malo 10, Oderzo 10, Crenna 8, Ferrara United 8**, Cassano Magnago 4*, Leno 4*, Vigasio 3, Taufers 2*, San Vito Marano 0.
*una gara in meno
**13 sul campo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *