Ferrara United torna alla vittoria

Importate successo, 20-19 con Camerano, nella lotta per non retrocedere


su Torna alla vittoria il Ferrara United e lo fa con merito contro una diretta avversaria per la lotta a non retrocedere. Si sono affrontate due squadre che hanno combattuto praticamente alla pari dando vita ad una piacevole partita ricca di agonismo e che ha visto finalmente lo United giocare da squadra pur con le ormai solite tantissime defezioni che costringono ancora un volta mister Ribaudo ad inventarsi la formazione. Torna in campo Sigolo e si sente, nonostante il lungo stop l’esperienza del rodigino si rivelerà preziosa per l’economia della squadra, così come l’apporto di Bellinazzi, febbricitante, consente all’attacco una manovra più fluida gestita con esperienza. Ma decisamente sopra le righe è la partita di Damiano Sgargetta, l’estremo difensore ferrarese è stato autore di una prestazione di altissimo livello chiudendo la porta in faccia ai giocatori del Camerano. Come anticipato la partita viaggia sempre sui binari dell’equilibrio, con i marchigiani che provano a fare la partita con veloci ripartenze e un attacco particolarmente energico ed esplosivo. Lo United però dimostra grande coesione e risponde colpo su colpo chiudendo il primo tempo in vantaggio di due reti (11-9) e riprendendo con la stessa mentalità la ripresa nella quale gli ospiti si rifanno sotto prepotentemente andando anche in vantaggio ma nel momento topico della partita, oltre al già citato Damiano Sgargetta, sale in cattedra anche il giovanissimo Waeil Khouaja, centrale classe 1999 che con tre reti consecutive e due assist da il colpo di grazia ai marchigiani che tentano il recupero senza successo. Termina 20-19 con due punti fondamentali per il Ferrara United che prende ossigeno e rimane a debita distanza dal penultimo posto occupato dal Modena che sarà il prossimo avversario di Sgargetta e compagni sabato al PalaMolza, dove occorrerà una prova di carattere e concentrazione per conquistare un risultato importantissimo in chiave salvezza.

Grande soddisfazione anche per l’under 15 che centra la prima storica vittoria sul campo del Nonantola. Un successo stra meritato per i giovani atleti allenati da Neli Dobreva, top player dell’Ariosto pallamano che nelle vesti di allenatrice sta svolgendo un egregio lavoro che sta facendo crescere sia umanamente che tecnicamente le giovani leve. Grande soddisfazione tra i ragazzi per il loro primo successo che farà da benzina per continuare con entusiasmo questo anno sportivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *