Festa dell’Albero 2021 in Emilia-Romagna e a Ferrara

Da domani, venerdì 19 novembre, torna la ‘Festa dell’Albero’, che da ormai 26 anni Legambiente celebra per la valorizzazione del patrimonio arboreo con tante iniziative locali. Sarà un’occasione per ricordare non solo l’indispensabile contributo che gli alberi danno al mantenimento della salute dei nostri ecosistemi naturali e urbani, ma anche per riscoprire l’importanza del loro beneficio complessivo per la comunità.

Gli alberi rappresentano uno dei migliori alleati per contrastare la crisi climatica: secondo quanto emerso dalle dichiarazioni finali del vertice del G20 di Roma, 1000 miliardi di alberi sono l’incredibile numero di piante che dovremmo mettere a dimora entro il 2030 per assorbire l’anidride carbonica presente in atmosfera. Un obiettivo sfidante che deve mettere assieme cittadini e istituzioni nel rinverdire le città, gli spazi periurbani e le nostre campagne.

In questa edizione la ‘Festa dell’Albero’ incrocerà, inoltre, diversi progetti che Legambiente sta portando avanti per contrastare i cambiamenti climatici: il progetto LIFE Terra che si propone di piantare 500 milioni di alberi sul territorio europeo ed il progetto YOUth4Planet per stimolare nuove forme di partecipazione attiva tra i giovani.

L’albero è il simbolo della natura che per primo ci parla di radicamento, vita e appartenenza al territorio. Mettere a dimora un nuovo albero è dunque un gesto concreto di vita, di speranza e di futuro.

‘FESTA DELL’ALBERO A FERRARA’ – circolo ‘Il Raggio Verde’, Legambiente Ferrara

Dove: Arcispedale Sant’Anna – ingresso 4, Cona (Ferrara)

Quando: domenica 21 novembre ore 9,00 – 12,30 | 14,00 – 17,00

Verrà effettuata una piantumazione presso la Asl di Ferrara per dare continuità al progetto “Il bosco del respiro” avviato lo scorso anno all’Ospedale di Cona.

“Mostra il tuo lato green” è il tema di quest’anno, la mobilitazione è anche sui social: pianta un seme a casa e scatta un selfie postando con gli hashtag #VasiComunicanti e #FestaDellAlbero

(Foto da radiowellness.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *