Fiamme Gialle: nel 2013 frodi fiscali e fallimenti in aumento

gdf

Il 2013 per la Guardia di Finanza è stato l’anno dei record. In aumento le frodi fiscali e le bancarotte fraudolente ma anche chi accede ai sussidi dello Stato seppur non sia indigente.

Il 2013 le Fiamme Gialle di Ferrara lo ricorderanno per il record di frodi fiscali, più di 100, e le bancarotte fraudolente registrate, circa il doppio rispetto agli anni precedenti. La crisi ha inasprito questo trend ma c’è anche chi se ne approfitta.

Con la crisi l’attività della Guardia di Finanza si è intensificata soprattutto in quei settori pubblici dove le risorse scarseggiano in danno ai più bisognosi, come i 26 casi di persone benestanti che in un anno hanno chiesto il sussidio allo Stato. E’ il bilancio dell’anno appena trascorso in cui la Guardia di Finanza estense ha recuperato 80 milioni di euro di imposte sui redditi e ha registrato ben 30 milioni di euro di iva non versata.

11 invece gli arresti a Ferrara e provincia per reati fiscali: le Fiamme Gialle hanno anche accertato 600 scontrini fiscali non battuti e scoperto 300 lavoratori in nero in un anno. Il 2013 è stato l’anno dei record di controlli antiriciclaggio, in cui sono state trovate 3 attività abusive tra intermediari finanziari e money transfer. Sono in corso i controlli sugli affitti selvaggi, soprattutto al grattacielo dove la lotta a questo fenomeno dura da anni.

[flv image=”https://www.telestense.it/img-video/gdf.jpeg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/7022014_gdf.mp4[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *