Ficarolo, dissequestrato l’Hotel Lory. Per i profughi si cercano altri alloggi

L'hotel a Ficarolo, a pochi passi da Bondeno
L’hotel a Ficarolo, a pochi passi da Bondeno

Sembra aver trovato una soluzione l’intricata vicenda della requisizione dell’Hotel Lory di Ficaraolo.

La Prefettura di Rovigo in queste ore in infatti dissequestrato l’Hotel Lory di Ficarolo dove, da una settimana, avevano trovato alloggio 15 profughi.

Una vicenda che aveva trovato la ribalta nazionale vista la contrarietà del proprietario che all’inizio aveva chiesto informazioni sulla possibilità di ospitare i migranti ma poi, non interessato al tornaconto economico, aveva fatto dietro front. Un braccio di ferro, quello tra il proprietario dello White House e la Prefettura di Rovigo e continuato per diversi giorni, con minacce di querele e richieste danni di alcuni milioni di euro e il licenziamento dei dipendenti.

Alcune ore fa invece si sarebbe trovata una soluzione: Il sindaco di Ficarolo, Fabiano Pigaiani, che in queste ore sta lavorando in stretta collaborazione con il Prefetto di Rovigo, sta cercando alloggi alternativi in paese per i migranti che così dovranno lasciare l’Hotel Lory. Nella struttura alberghiera dovranno probabilmente trovare alloggio la settantina di operatori socio-sanitari, provenienti da tutta Italia, che sono stati assunti a tempo indeterminato nella Casa di Cura degli Istituti Polesani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *