Fidapa Ferrara: nove socie per la “cerimonia delle candele”

fidapaPer Fidapa International è la serata più importante dell’anno sociale, serata di apertura a nuove socie che vengono accolte nell’Associazione con una cerimonia, quella dell’accensione delle candele, che ha un grande valore simbolico.

Idealmente, infatti, l’accensione delle candele unisce tutti le socie e le sezioni Fidapa nel mondo, ricordando, con questa vera e propria “festa delle luci” il ruolo delle donne di Fidapa nel mondo. “Fondata nel 1997 da Carla Scoppetta con il sostegno di alcune amiche, animate da profondo spirito di servizio e di forza propositiva,  la sezione FIDAPA di Ferrara ha dato vita ad un gruppo di socie in grado di dare impulso e visibilità alle attività di promozione e di sviluppo delle competenze e delle potenzialità delle donne. Ferrara vive, come ricorda il sito ferrarese dell’associazione, in quegli anni, il fervore di un  nuova  progettualità  sociale, sperimenta e consolida la valenza dell’impegno  femminile,  implementa e valorizza  le  iniziative di difesa del patrimonio storico-artistico”.

Sabato 5 marzo 2016 nell’accogliente salone incontri dell’agriturismo Principessa Pio, la cerimonia delle candele è stata aperta da Susanna Benetti, attuale presidente di Fidapa Ferrara e ha avuto come speaker d’eccezione il prof. Giorgio Borasio, presidente del Club Ambassador e consorte della socia, Valeria Borasio, che ha presentato, a sua volta, in modo coinvolgente e impeccabile, come sempre, le nuove nove socie.

Ospiti della serata, l’assessore alle Pari Opportunità del Comune di Ferrara, Annalisa Felletti, la consigliera regionale e Presidente commissione Pari Opportunità E.R. Roberta Moroni, la direttrice del Museo Archeologico nazionale, Paola De Santis, il tenente Rossella Capuano, comandante del nucleo operativo e radiomobile della compagnia carabinieri di Ferrara, la giornalista e autrice televisiva di Telestense e TeleFerraraLive, Dalia Bighinati. In rappresentanza del Distretto Nord Est di Fidapa, la Presidente, Dora Paronuzzi.






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *