FIGHTERS TEAM: grandi soddisfazioni a San Marino

Grande successo dell’ultima tappa di campionato prima del World Cup di San Marino dove si assegneranno anche i cinturoni di Campione Nazionale Assoluto Iaksa di kick boxing per tutte le specialità riconosciute dal Coni.
​Sono stati il Maestro Luca Favero e la Dirigente Iaksa Lorena Bortot a portare in pochi anni la tappa di Treviso ai massimi livelli con quasi 400 atleti iscritti nelle varie specialità, svolte su quattro tatami e un ring.
​L’Asd FIGHTERS TEAM, sempre presente con vari atleti, è riuscita a candidarne due per il titolo assoluto, entrambi provenienti dal corso di Masi Torello, allenati da Roberto Vecchi. Il corso è il fiore all’occhiello degli oltre trenta corsi seguiti da maestri Fighters Team. Federico Righi (foto), favorito nella categoria juniores, vincendo anche questa tappa si posiziona al primo posto nella classifica generale ed è ormai quasi certa la sua vittoria nel campionato. Impresa molto più ardua invece per Caterina Gentili (foto) riconfermare il suo ruolo in nazionale. Anche se ha conquistato la medaglia di bronzo in quest’ultima gara ed è sempre salita sul podio in tutte le altre tappe, la battaglia risulta ugualmente durissima visto il rientro della pluricampionessa Greta Ferretti e le forti atlete venete del famoso team Spufighting.
​Ottimo risultato anche per altri i due atleti Fighters Team, Andrei Anghel, che si allena al Palapalestre con il Maestro Paolo Gherardi e Ravagli Enrico, allenato dal Maestro Andrea Alebbi: per loro ottima prova premiata con la medaglia di bronzo.
​Il momento più intenso è alle porte con il grande finale di stagione ricchissimo di appuntamenti: tra i più importanti a livello locale il Trofeo Sassoli, ultimo appuntamento in palestra con stage, esami di cintura, passaggi di grado e competizioni, che si svolgerà il 21 maggio a Masi Torello e il Memorial Branchini, giornata di manifestazioni e relax in riva al mare ai lidi di Comacchio.
​Entrambi gli appuntamenti tutti gli anni uniscono tanti amici e atleti in memoria del Maestro Giorgio Branchini, tra i pionieri della kick boxing in Italia e il Maestro ad honorem Daniele Sassoli, storico agonista della Fkb.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *