Finti tecnici derubano anziana che gli consegna il bottino

truffe
Immagine d’archivio

Derubata di 1700 euro un’anziana di Casumaro che aveva aperto la porta di casa a due truffatori.

Denaro e monili d’oro a rischio contaminazione di mercurio. E’ la scusa che hanno utilizzato due finti tecnici dell’acqua per derubare un’anziana di Casumaro, venerdì, quando i due ladri hanno raggirato la donna. Presenza di mercurio nelle tubature dell’acqua: questo l’allarme lanciato dai ladri all’anziana che ha radunato sul tavolo di casa oro e soldi chiusi in un sacchetto, per non contaminarli. Una richiesta assurda alla quale la vittima ha creduto. Un bottino da 1700 euro col quale i due truffatori sono riusciti a scappare. I Carabinieri colgono l’occasione per dare qualche consiglio per evitare spiacevoli sorprese. Non fidarsi degli sconosciuti, quando si vedono macchine sospette chiamare sempre il 112.

Ricordarsi che quando un addetto delle Poste, dell’Inps o di erogatori di servizi come luce, acqua, gas, si presenta alla porta, prima deve chiamare telefonicamente o preannunciare la visita con un avviso in buchetta o sul portone. Non date soldi o preziosi a sconosciuti che dicono di essere funzionari di enti pubblici o privati ed è necessario precisare che nessun funzionario di banca o delle poste vi cercherà mai a casa per controllare le banconote o i numeri seriali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *