FIPE in assemblea nazionale a Ferrara

“Abbiamo scelto Ferrara per dare un segnale a tutti i pubblici esercenti di quest’area dell’Emilia Romagna duramente provati dal terremoto, oltre che dalla pesante crisi economica generale” Così questa mattina in Camera di Commercio il presidente nazionale FIPE Lino Enrico Stoppani, in apertura dell’intervento centrale della 67° assemblea nazionale della Federazione italiana pubblici esercizi.

“Nel 2012 il PIL dell’Emilia Romagna scenderà per la prima volta sotto la media nazionale!” Si è aperta con una notizia drammatica per l’economia della regione, l’assemblea nazionale del Fipe, Federazione Italiana Pubblici Esercizi che si è tenuta a Ferrara questa mattina in Camera di C0ommercio. A darla è stato proprio il presidente CCIAA e presidente di Unioncamere Emilia Romagna, Carlo Alberto Roncarati .

“Sono gli effetti dei terremoti che hanno colpito un’area tra le più produttive del Paese”, ha detto Ronacarati, che ha ringraziato il presidente nazionale FipE, Lino Enrico Stoppani, per avere voluto accendere i riflettori nazionali dei pubblici esercenti e non solo sulle conseguenze del terremoto. “Danni diretti, capannoni crollati, attività e macchinari compromessi, ha dichiarato Giulio Felloni, presidente Ascom Ferrara, ma anche danni indotti per il sistema del commercio e dell’accoglienza in centri in cui oltre all’industria e all’agricoltura, il sistema del turismo dei centri storici e dei servizi rappresentano una quota importante del Pil complessivo”. In questa regione, così martoriata dal terremoto, ha dichiarato il presidente regionale Ugo Margini, , il 68% del Pil e ca il 60%dell’occupazione è appannaggio di questo settore, provato anche in modo indiretto dal sisma e già in sofferenza a causa di un’elevata pressione fiscale. Un tema richiamato da Giulio Felloni: “ La pressione fiscale che grava sul commercio arriva anche al 60%, cui si aggiungono bollette e un probabile aumento dell’Iva dal 21 al 22%”.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=96ef9483-9def-42c8-bb1c-c9bb8cd6990f&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Ansa

Dopo la lettura dei messaggi augurali inviati dai presidenti del Senato Schifani e del presidente della Camera Fini, la mattinata è entrata nel vivo con la donazione di 35mila €uro che il presidente di FIPE Confcommercio Lino Enrico Stoppani ha consegnato nelle mani del presidente della Confcommercio Regionale Ugo Margini per supportare la ripresa delle imprese commerciali segnate dagli eventi sismici del maggio scorso. A coordinare i lavori il direttore generale di Ascom Ferrara Davide Urban che ha spiegato: “E’ un importante momento di lobby con interlocutori di livello nazionale e regionale e per affrontare i temi che ci stanno più a cuore: dalla legislazione di settore, all’articolo 62 sui tempi di pagamento fino alla direttiva Bolkenstein ed alle concessioni demaniali, temi importanti che meritano risposte concrete”. Dopo la relazione del presidente nazionale Stoppani sono poi proseguiti di fronte ad un fitto parterre di rappresentanti delle forze politiche, economiche e produttive: tra gli altri l’Onorevole Elisa Marchioni (componente della X Commissione attività produttive, commercio e turismo) l’assessore regionale al Turismo Maurizio Melucci che ha annunciato un progetto speciale per Ferrara, l’amministratore delegato di APT Servizi Emilia Romagna Andrea Babbi, la vicepresidente della Provincia Carlotta Gaiani, gli assessori del Comune di Ferrara, Deanna Marescotti (Attività Produttive), Aldo Modonesi (Lavori Pubblici e Mobilità), ed una fitta schiera di amministratori dei comuni dell’intera Provincia. Nel corso dell’assemblea è stato anche comunicato l’affidamento della direzione generale di Fipe-Confcommercio a Marcello Fiore, già vicedirettore e direttore dell’area legislativa, e la candidatura di Matteo Musacci, presidente Fipe Ferrara, alla presidenza del gruppo giovani imprenditori. (ANSA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *