Firmata convenzione tra Museo nazionale dell’ebraismo italiano e Avis provinciale: previste agevolazioni per i donatori

Firmata la convenzione tra la Fondazione Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah e l’Avis provinciale con il patrocinio del Comune di Ferrara e dell’Avis Nazionale, che prevede una serie di attività divulgative e agevolazioni per i donatori di sangue Avis.

L’iniziativa si è svolta ieri, mercoledì 29 giugnonella sala degli Arazzi della residenza municipale, alla presenza dell’assessore comunale Cristina Coletti in rappresentanza del Comune di Ferrara e con interventi dei firmatari del documento: il direttore del MEIS Amedeo Spagnoletto, il presidente dell’Avis nazionale Gianpietro Briola, il presidente dell’Avis provinciale Davide Brugnati, il presidente dell’Avis comunale Sergio Mazzini. Intervenuto anche il presidente dell’Avis regionale dell’Emilia Romagna Maurizio Pirazzoli.

“Per la nostra amministrazione oggi è un giorno molto importante – ha sottolineato l’assessore alle Politiche sociali Cristina Coletti – per il quale ringrazio l’Avis e gli ospiti che per la nostra città sono veramente un valore aggiunto, in particolar modo mi riferisco al direttore del Meis e al presidente nazionale dell’Avis. Nel territorio come amministrazione siamo grati e orgogliosi di poter beneficiare di tutte le attività che l’Avis comunale e provinciale mettono in campo, con la forza e l’energia vulcanica che li contaddistinguono. L’iniziativa di oggi che vede il coinvolgimento del Meis è un ulteriore dimostrazione del fatto che Avis ha a cuore la città con una costante e preziosa attenzione al dono”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.