Firmato oggi un protocollo d’intesa per realizzare nuova sala per degenti Day Hospital Talassemia all’ospedale di Cona

Un protocollo d’intesa che fa prendere ufficialmente forma alla sinergia fra Comune di Ferrara, Associazione per la Lotta alla Talassemia ‘Rino Vullo’ (Alt) e Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, e che fa avviare il percorso che si concretizzerà con la realizzazione di una nuova sala per i degenti del Day Hospital Talassemia dell’ospedale di Cona. L’accordo è stato siglato questa mattina (giovedì 24 febbraio) nello studio del notaio Alessandro Mistri, con l’assessore alle Politiche sociali Cristina Coletti che ha sottoscritto il patto in rappresentanza del Comune di Ferrara. Per l’Alt presente il presidente Valentino Orlandi, mentre per l’Azienda Ospedaliero-Universitario il commissario Paola Bardasi.

“Abbiamo da subito appoggiato – ha spiegato l’assessore Cristina Coletti – e sostenuto con convinzione l’iniziativa nata dalla volontà di Alt di ampliare gli spazi per tentare di dare sempre più sollievo e benessere ai numerosi pazienti affetti da talassemia presenti sul nostro territorio. Alt è una realtà importante per la città, un’associazione che da lungo tempo opera con competenza a fianco dei malati e offre supporto alle famiglie. Con questo protocollo vogliamo far intendere ancora una volta la vicinanza ad Alt e a chi si trova costretto a combattere contro una patologia subdola che provoca sofferenza fisica e psicologica. La firma di questo atto è un passaggio fortemente voluto anche per ribadire il sostegno a tutto il personale medico e assistenziale del Day Hospital Talassemia, che offre un’assistenza altamente qualificata e che vanta riconoscimenti eccellenti su tutto il territorio nazionale. L’associazione Rino Vullo è uno dei tanti fiore all’occhiello del territorio e forniremo sempre, come Amministrazione, tutto il supporto necessario”.

“L’obiettivo principale dell’Azienda Ospedaliera – sono le parole del Commissario Straordinario Paola Bardasi -, è quello di coniugare l’appropriatezza con l’umanizzazione delle cure, promuovendo il miglioramento sia della qualità dell’assistenza che della qualità di vita dei nostri pazienti talassemici . Dal 1974 il Sant’ Anna di Ferrara collabora con l’Associazione Rino Vullo per potenziare il Day Hospital Talassemia di Ferrara – Centro di eccellenza Nazionale”.

Per la costruzione del nuovo ambiente, che potrà essere fruito sia come area soggiorno che come sala polivalente per incontri didattici potendo ospitare fino a 25 persone, il Comune di Ferrara su impulso dell’assessore Coletti contribuisce economicamente con 20mila euro mentre i restanti 85mila sono a carico di Alt.

Il protocollo definisce inoltre i campi operativi dei tre partner: Alt, dopo l’approvazione dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria al progetto definitivo, si impegna ad incaricare un professionista per la realizzazione del progetto esecutivo; il Comune garantirà che le procedure e i permessi di propria competenza vengano accordati in tempi brevi; mentre l’Azienda Ospedaliero-Universitaria si occuperà della manutenzione e della gestione della nuova sala.

Attualmente i pazienti seguiti sono circa 241 (di cui 188 in terapia trasfusionale regolare), ma il Day Hospital Talassemia svolge consulenza e attività di cura anche per circa 100 casi all’anno di talassemici provenienti da altri centri italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.