Dall’ex cinema Alexander all’ex scuola Pietro Lana: “Riqualificare la zona”

Interviene anche il “Laboratorio civico” di Ferrara sulla questione degrado in zona Foro Boario. L’ultima segnalazione sabato scorso da parte della consigliera di Forza Italia, Paola Peruffo.

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Paolo del “Laboratorio civico” di Ferrara:

Leggo del degrado continuo che caratterizza la zona del cinema Alexander e della ex scuola Pietro Lana, aree dove ho vissuto la mia infanzia e che personalmente trovo triste vedere ridotti così.

Quella era la mia scuola elementare piena di bei ricordi. Tutto il quartiere soffre, come altre parti della città di un degrado continuo che non trova soluzione.

Se trovo buona l’idea di lasciare ad associazioni la scuola, avrei pensato di coinvolgere il quartiere in un progetto più ampio che porti alla riqualificazione totale della zona: ci sono negozi chiusi da 30 anni in via Pietro Lana, come attorno alla conad di Foro Boario e le vie circostanti, così come è mancata la ridefinizione degli immensi spazi abbandonati lungo tutto la stessa via Foro Boario. Propongo pertanto al comune di dare una visione (condivisa stavolta!) per ristrutturare tutto quel comprensorio dandogli un nuovo connotato di sviluppo e crescita economica: propongo di usare la scuola come sede per incubazione di start up artigianali, artistiche e non solo, magari ad alta e nuova tecnologia: usiamo gli spazi pubblici per facilitare la nascita di imprese che diano lavoro ma che hanno difficoltà a reperire fondi per partire.

Costi di avvio agevolati per due o tre anni fin tanto che non siano in grado di accedere al mercato del credito in maniera ordinaria. Se tale idea, attraverso magari fondi europei o di altra natura, fosse possibile coinvolgere il comparto dell’ex Alexander e della zona posteriore delle ex caldaie, sarebbero la base per una crescita economica di quel territorio, rendendolo nuovamente appetibile ai piccoli commercianti che avrebbero utilità a aprire in tutta la zona, che in fondo è pure dotata di ampio parcheggio. Il mio pensiero è dare sviluppo economico, creare ricchezza integrando una zona della città che oggi è destinata a un progressivo abbandono. Credo che le associazioni di categorie sarebbero ben liete di vedere nuovi spazi produttivi e commerciali in città.

Rivalutiamo ciò che c’è senza sviluppare nuovo cemento. Concludo che esistevano progetti per le aree abbandonate di foro boario: che fine hanno fatto? Ma al di là di questo, perchè non usare quello spazio per uno sviluppo ordinato della città? Giardini, aree sportive, o altre aree a piccole imprese e lì si, altri spazi per associazioni, come in Pietro lana. Vorrei magari far tornare i bambini a giocare in un grande parco ora abbandonato. Riorganizzare una città e i suoi spazi deve essere una visione, forse persino fantasiosa, ma cercare solo di tappare un buco in un disagio generale non lo trovo utile. Pensiamo un po’ in grande, perché grandi sono i problemi anche di quel quartiere.

Paolo, Laboratorio Civico Ferrara

  • Sabato 28 aprile ore 18 – Ex cinema Alexander, Peruffo (FI): “Allarme degrado”

foro boario degrado

E’ forte il rischio degrado attorno e dentro l’ex cinema Alexander in via Foro Boario, abbandonato da anni.

A lanciare l’allarme è il consigliere comunale di Forza Italia, Paola Peruffo, che ha scattato delle fotografie per interpellare il sindaco sul futuro di quest’area che dovrebbe godere, in futuro, anche del recupero, annunciato giovedì, dell’ex scuola Pietro Lana.

Punto di ritrovo per i senza tetto e rifugio per gli spacciatori di droga che nasconderebbero la sostanza stupefacente anche dentro l’ex cinema Alexander in via Foro Boario abbandonato da anni.

Questo il contenuto dell’interpellanza scritta dal consigliere comunale di Forza Italia, all’opposizione in Municipio, Paola Peruffo, che, corredata e sostenuta dalle foto, arriverà in Consiglio comunale per essere discussa.

La coordinatrice provinciale di Forza Italia interpella il sindaco Tiziano Tagliani e la Giunta a pochi giorni dall’annuncio, proprio da parte dell’amministrazione comunale, del progetto di recupero dell’ex scuola Pietro Lana di Ferrara, che sorge a pochi passi dall’ex cinema.

degrado foro boarioL’annuncio dell’assegnazione in concessione gratuita, tramite asta pubblica, dell’ex scuola è arrivata giovedì scorso: stesso giorno in cui sono state scattate le foto che Peruffo, ufficialmente, invia al sindaco con un’interpellanza.

“All’avvio della ristrutturazione della Pietro Lana passeranno sicuramente molti mesi”, scrive il consigliere, la quale chiede se la Giunta ha attualmente avviato un dialogo con le forze dell’ordine per monitorare la zona e se è in contatto con la proprietà dell’ex cinema per contrastare intrusioni abusive all’interno dello stabile.

Insomma, Peruffo chiede quali siano gli atti concreti messi in campo in attesa che l’area benefici della ristrutturazione dell’ex scuola e che la struttura dell’ex cinema venga presa in gestione per un recupero. Non devono essere ripetute, sottolinea, le esperienze precedenti di occupazioni abusive e anti igieniche come nel Palazzo degli Specchi o al Darsena City.

2 pensieri riguardo “Dall’ex cinema Alexander all’ex scuola Pietro Lana: “Riqualificare la zona”

  • 30/04/2018 in 13:41
    Permalink

    Continuare a credere che la malavita non si espanda a macchia d’olio è miope e pernicioso. Poi non lamentiamoci se Lega e populismi fanno sfracelli alle elezioni, promettendo magicamente la cancellazione di ogni problema con chi sa quale gomma magica…. Le vie della zona di Foro Boario (Barlaam, Cattaneo, Ungarelli per dire le principali) stanno sempre più scivolando in quello che è diventato da anni il GAD. Controllo serrato da parte di guardia di finanza e carabinieri! controllo degli affitti, passaggi più frequenti (ora molto scarsi), maggiore attenzione all’arredo urbano ed al suo mantenimento.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *