Fuga d’amore a Bologna, truffatore ferrarese arrestato dagli agendi di polizia

E’ terminata rocambolescamente a Bologna la fuga d’amore del noto truffatore estense. Nella tarda mattinata di ieri infatti gli investigatori della Squadra Mobile hanno arrestato nuovamente Cristinao PERINI, noto truffatore, salito agli onori della cronaca cittadina lo scorso 30 Agosto, quando è stato soccorso in via Garibaldi dopo essere stato colpito da un pugno al volto che ne aveva causato il coma.

In quell’occasione PERINI, palesemente ubriaco, aveva molestato il datore di lavoro della sua fidanzata, di nazionalità cinese, assunta come domestica.

Subito dopo la dimissione dall’ospedale, profondamente risentito di quanto accaduto, Perini aveva iniziato a fare numerosi appostamenti davanti all’abitazione dell’ex datore di lavoro della compagna, minacciandolo a più riprese con l’invio di messaggi offensivi e minacce di morte. E per questo era scattata la denuncia nei confrondi del ferrarese e lo scorso 11 settembre,  PERINI è stato posto agli arresti domiciliari.

L’uomo però è fuggito ai controlli delle forze dell’ordine facendo perdere le proprie tracce. Sono quindi scattate le ricerche, disposte dalla Procura della Repubblica di Ferrara. Dopo alcuni giorni di ricostruzione dei movimenti Perini è stato rintracciato a Bologna con la compagna cinese dove stavano progettando di stabilirsi. L’uomo è stato arrestato e condotto in carcere, la donna denunciata per favoreggiamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *