FURINKAZAN : festa dei venticinque anni

L’appuntamento domenica al Palacaneparo

>Compie cinque lustri l’associazione Furinkazan karate club asd, presente a Ferrara dal 1981 sotto altro nome, la società estense fondata nel 1993 e guidata dal direttore tecnico maestro Gabriele Achilli in collaborazione con la figlia Federica, che, a soli 29 anni è stata una delle più giovani maestro donna di karate tradizionale d’Italia.
La manifestazione, patrocinata dal Comune di Ferrara e sostenuta da McDonald’s Ferrara, Afm Farmacie Comunali di Ferrara, Emilbanca Credito Cooperativo di Ferrara e il ristorante “Le corti del Maxxim 555” è stata presentata questa mattina, nella sala degli Arazzi della residenza municipale, alla presenza dell’assessore allo sport Simone Merli, lo staff del Furinkazan e diversi ospiti, fra cui molti atleti della società estense.
“La porta è sempre aperta – ricorda sempre ai suoi allievi il maestro Gabriele Achilli – perché al Furinkazan si sta come in famiglia”. Molti infatti i ragazzi e le ragazze, i bambini e le bambine, che in 37 anni si sono susseguiti sul parquet di via Ortigara con tanto entusiasmo e voglia di praticare. Sì perché al Furinkazan non ci sono solo piccoli e grandi campioni che ancora oggi continuano nella loro instancabile attività di proselitismo e di avviamento al karate, ma anche bambini, famiglie, genitori, figli, madri e padri che hanno trovato nell’associazione Furinkazan una seconda casa, una famiglia dove tutti, prima o dopo, trovano la loro collocazione, il loro ruolo, il loro spazio. “Sono oltre 1200 i ragazzi e le ragazze, prima bambini e oggi adulti che hanno calcato il nostro parquet, studenti che si sono distinti sempre per profitto, costanza, impegno ed educazione dalla scuola primaria all’università, quasi tutti laureati a pieni voti e negli ultimi anni molti di loro si sono trasferiti all’estero per studiare, per affrontare i dottorati di ricerca o il mondo del lavoro. Ed è un onore sapere che sono stati nostri allievi e che, molti di loro, chi in palestra chi nella propria stanza, continuano a praticare il vero karate tradizionale, quello che per il Furinkazan viene da cuore a cuore, da maestro ad allievo”.
E sarà una festa per tutti gli allievi, giovani e meno giovani, che domenica prossima, dalle 9.30 sul parquet del Palapalestre “Pala John Caneparo” si sfideranno a colpi di kata (forma) per aggiudicarsi il prestigioso trofeo del 25° anniversario. “Vivere 25 anni dimostra che il Furinkazan è una società di qualità che è riconosciuta dalle persone – ha affermato l’assessore Merli – e per la nostra città 25 anni sono tanti, anche se in realtà con un altro nome sono più di quaranta di attività. Non sono tantissime le società sportive così longeve nella nostra città e che abbiano una vita così lunga e che nel tempo, si è consolidata e rafforzata. A loro va la mia stima, la mia riconoscenza anche da parte dell’amministrazione comunale anche perché loro hanno sempre operato nel Quartiere Giardino, una zona in cui le attività sportive aiutano nella difficoltà un quartiere difficile a renderlo meno difficile. La vicenda del Furinkazan è sicuramente importante però è anche una vicenda umana, perché con i numeri che ricordava il direttore tecnico Gabriele Achilli, oltre 10 mila, con gli allievi, i ragazzi e le ragazze incontrati nel tempo ma in realtà sono di più, poiché si parla di famiglie, di genitori, di nonni e di amici. E’ una percentuale importante che nella città di Ferrara è passata da via Ortigara sempre accolti a braccia aperte, dove tutti hanno avuto una esperienza umana e sportiva di qualità e che portano, a prescindere dall’età che hanno e dal percorso di studio e di crescita che hanno fatto nella loro vita, una esperienza positiva. Non posso che ringraziarvi di questo, da cittadino soprattutto, perché fate parte delle cose belle di Ferrara”.
Scuola e centro di avviamento al karate, judo e kendo, il Furinkazan in 25 anni di attività ha visto in quella che è stata ribattezzata “la Grande Famiglia del Furinkazan” oltre 1.200 allievi frequentare la palestra Ex Gil di via Ortigara. Fucina di campioni, in 37 anni di carriera sportiva ha collezionato nel suo organico oltre 150 cinture nere, 2 maestri federali, 7 istruttori, 1 arbitro nazionale, 10 arbitri regionali, ed è presente anche nella palestra comunale di Masi Torello.
Numerose le medaglie ottenute dagli atleti del Furinkazan in tutti questi anni ai campionati del mondo per clubs, ai campionati europei giovanili, al Trofeo Topolino, collezionando 15 titoli italiani nelle diverse categorie, 2 coppe Italia, 3 titoli regionali e innumerevoli medaglie d’oro nelle diverse fasi dei Giochi della Gioventù Campionati Studenteschi senza contare che la squadra di kumite seniores maschile è stata per 6 anni, dal 2011 al 2016 fra le prime 8 squadre d’Italia ai campionati italiani di Serie A della Fikta.
E domenica saranno 100 gli atleti ferraresi in campo per una manifestazione, completamente gratuita e che vede il patrocinio del Comune di Ferrara, con lo scopo di festeggiare un sodalizio fra il territorio ferrarese, gli iscritti al Furinkazan di Ferrara e di Masi Torello, con le loro famiglie che, nell’arco di 37 anni complessivi si sono avvicendati e avvicinati alla disciplina del karate e, da sette anni a questa parte anche del judo e della new entry kendo. Con loro 35 i partecipanti provenienti da Ravenna, dallo Shotokan Karate Club del maestro Alessando Cilla e da Viareggio, dallo Shotokan Karate di Viareggio dell’istruttore Stefano Tonelli.
Sarà una parata di sport con i bambini, i ragazzi, gli adulti amatori e gli agonisti, da cintura bianca a cintura nera, che daranno luogo a una sfida amichevole per decretare il vincitore del “Trofeo del 25° Anniversario del Furinkazan”. I partecipanti verranno suddivisi per colore di cintura (bianca, gialla-arancio, verde-blu, marrone e nera) per un totale di 10 categorie compresi gli invitati, maschi e femmine insieme. Al termine della sola e unica prova di kata (forma) – tokui kata – a punteggio, verrà stilata una classifica. Il primo classificato di ogni categoria – gli altri partecipanti verranno classificati tutti al secondo posto – si sfideranno in una unica prova di kata (forma) con un kata standard, che può essere eseguito dalla cintura bianca con pochi mesi di pratica fino alla cintura nera con diversi anni di attività alle spalle: il kata è denominato “Heian Shodan”, il primo dei kata fondamentali nel karate Shotokan tradizionale. Una speciale giuria formata da due maestri federali, istruttori federali e vecchi allievi graduati minimo cintura nera, con un punteggio che andrà da 10 a 1, dove 10 è il massimo punteggio e 1 il minino, decreteranno il vincitore assoluto del Trofeo che si aggiudicherà una grande coppa. Ogni arbitro potrà giudicare primo solo 1 atleta. La somma dei punteggi decreterà 1 solo vincitore per il Furinkazan e 1 per la categoria invitati.
Ogni partecipante riceverà una medaglia ricordo offerta dall’assessorato allo sport del Comune di Ferrara, un diploma a ricordo dell’evento e una sacca sportiva offerta da McDonald’s Ferrara.
Le coppe per il Trofeo Furinkazan per i primi classificati delle 12 categorie sono offerti da McDonald’s Ferrara e dal Ristornate Le Corti del Maxxim di Ferrara, con il supporto di Afm Farmacie comunali di Ferrara e di Emilbanca Credito Cooperativo.
Questo il programma: alle 9.30 saluto e dimostrazione di judo dei maestri Accursio Guardino del Furinkazan e Luca Mainardi, dell’accademia Judo di Casalecchio, intitolata “introduzione al kata –Kime No Kata”, ovvero, “il kata della decisione”. Inizio gara alle 9.40. Alle 12 fine gara e dimostrazione di Kendo con gli istruttori Gianluca Landi e Silvia Pezzotta del Furinkazan Kendo con un programma tecnico che prevede 5 momenti di esibizione: le tecniche fondamentali (men, kote, do, tsuki) con il bokken (spada di legno) e altre coppie eseguiranno le tecniche dell’armatura (bogu) e spada di bambù (shinai). I kendoka proseguiranno con l’esecuzione di tecniche fondamentali (men, kote, do, tsuki) con shinai delle ragazze per concludere con una dimostrazione di shihai arbitrato (combattimento). Alle 12.10 finali per il “25° Anniversario Trofeo Furinkazan 1993-2018” e l’esibizione a sorpresa, per tutti i partecipanti, del cantautore Thomas Cheval cui seguiranno alle 12.30 la dimostrazione judo bambini e alle 12.40 le premiazioni con foto di tutti i partecipanti.
Prenderanno parte alle premiazioni l’assessore allo sport Simone Merli, le autorità cittadine, i rappresentanti degli sponsor e molti ex allievi del Furinkazan dal 1991, fra cui Margherita Bezzi, già campionessa italiana di kata e di kumite e vice campionessa europea e il testimonial d’eccezione Thomas Cheval, cintura nera primo dan e allievo dei maestri Achilli, premiato nel 2013 con il “Trofeo Giorgio Burani” come miglior atleta ferrarese al Meeting europeo Ragazzi della Fikta.

Nella foto: la grande Famiglia del Furinkazan con l’assessore allo sport del comune di Ferrara Simone Merli, il D.T. Gabriele Achilli, Federica Achilli, i responsabili del settore judo Accursio Guardino, del kendo Gianluca Landi, Elia Cariani di Masi Torello, Sara Faggioli e Lucia di Foggia, il maestro Alessandro Cilla dello Shotokan Karate Club Ravenna, Gabriele Breveglieri dei Ristoranti McDonald’s di Ferrara e l’ospite d’onore Thomas Cheval (©fotoagenziahc/Teodorini)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *